Porto di Trieste, De Carlo (M5S): riconoscimento extradoganalità motore trainante

"Mai come come in un momento come questo in cui la città può beneficiare dei contributi e della Visionen strategica del Pnrr per ampliare definitivamente i suoi orizzonti economici e commerciali è ora di concretizzare una volta per tutte l'extradoganalita' territoriale del Porto Franco
internazionale di Trieste". Lo dichiara in una nota la deputata del MoVimento 5 Stelle FVG, Sabrina De Carlo.

"Ampliare le prospettive della città può essere il motore trainante non solo della ripresa, ma anche di un futuro più solido in cui Trieste possa tornare finalmente ad occupare il posto che le spetta anche a livello internazionale. Per questo è giusto supportare la proposta di inserimento del Porto franco internazionale di
Trieste nella lista delle aree extradoganali dell'Unione
Europea avanzata stamane nelle audizioni in senato dal presidente di Confetra FVG Stefano Visintin, il presidente del Consiglio regionale FVG Giorgio Zanin e il presidente dell'Autorità di Sistema portuale
del Mare adriatico orientale Zeno D'Agostino, che è completamente in linea con l'impegno richiesto in tal senso al Governo dal MoVimento 5 Stelle sin dal nostro ingresso in Parlamento. - Prosegue De Carlo che chiosa: - "Ottimo che l’obiettivo sia trasversalmente riconosciuto, con la giusta sinergia politica si può infatti arrivare più rapidamente a una soluzione per questa annosa questione che impedisce ormai da troppo tempo il pieno sviluppo delle potenzialità del nostro territorio che grazie a porto e logistica potrebbe tornare a fiorire e guardare anche a mercati ancora più lontani ".