Salute. Moretti (Pd): regione boccia atti Aziende, Burlo e Cro. Palese l’assoluta ingovernabilità del sistema da parte dell’assessore Riccardo Riccardi

27.04.2022 17:49
(ACON) Trieste, 27 apr - "La bocciatura degli atti aziendali delle Aziende del Servizio sanitario regionale è un fatto grave e senza precedenti, che oltre a mettere in difficoltà l'operatività delle Aziende sanitarie stesse, certifica palesemente l'assoluta ingovernabilità del sistema da parte dell'assessore regionale alla Salute, Riccardo Riccardi, sempre bravo a bacchettare le Opposizioni quando denunciano le cose che non vanno".

Lo afferma in una nota il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Diego Moretti, a margine della conferenza stampa dei gruppi delle Opposizioni riguardo all'organizzazione e il funzionamento delle Aziende sanitarie regionali.

"Ora, di fatto, con una semplice lettera - chiosa Moretti -, la direzione centrale Salute boccia gli atti aziendali proposti dai direttori generali nominati dallo stesso assessore Riccardi. Siamo di fronte a un atto grave, del quale l'assessore deve rispondere politicamente. A lui spettano le scelte e le decisioni conseguenti".