Sanità Fvg: Spitaleri, dubbi su legittimità atti di dirigenti

"Bisogna chiedersi se non vi siano dubbi di legittimità negli atti e dichiarazioni di dirigenti apicali della sanità Fvg. Infatti, a procedure aperte e commissioni di esame attive, assistiamo con sconcerto a un intervento sulla qualità dei candidati e sulla stessa opportunità di un concorso bandito, proprio da parte di chi ha importanti responsabilità gestionali e amministrative". Lo afferma il membro della commissione Paritetica Stato-Fvg Salvatore Spitaleri, in merito alle dichiarazioni del direttore dell'Azienda Regionale di Coordinamento per la Salute del Friuli Venezia Giulia, Giuseppe Tonutti sull'opportunità di dare seguito o interrompere il concorso già bandito a direttore della Sala operativa regionale emergenza sanitaria (Sores).
"I professionisti della sanità vanno sempre preservati dalle polemiche e dagli interventi - spiega Spitaleri - sia quando si tratti di rappresentanti sindacali che esprimono il disagio della categoria, sia quando si tratti di direttori e primari che non possono essere utilizzati né come scudi né come inquisitori".
"La sanità del Friuli Venezia Giulia ha sempre brillato per la competenza dei suoi professionisti - aggiunge Spitaleri - che hanno sempre rifiutato di essere tirati per la giacchetta o farsi portabandiera di parti poltiche".