Sanità: Shaurli (Pd), Riccardi chiarisca su dati automediche

"Riccardi chiarisca subito e senza nascondersi la denuncia dei sindacati dell'emergenza-urgenza sui numeri delle automediche fantasma e sui tempi d'intervento per i codici rossi. Deve finire una volta per tutte questo sistema di sviare, scaricare colpe ed occultare buchi e problemi della sanità regionale, si levi questa nebbia nell'informazione istituzionale piegata a propaganda. Da quando è andato al potere Riccardi, la trasparenza è diventata un optional, paura e bavaglio ai professionisti la norma". Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, in merito a quanto denunciato dal sindacato AAROI EMAC FVG rispetto alla discrepanza tra quanto comunicato dall'assessore Riccardo Riccardi su un aumento delle automediche diurne in FVG del 51% rispetto a quanto previsto dal PEU del 2015, laddove il sindacato riscontra una riduzione totale di circa il 20%. Analogo l'allarme su quanto emerso dal report regionale, secondo cui solamente il 20% dei casi vedrebbe garantito un tempestivo ed adeguato soccorso entro 8 minuti. "L'uso dei direttori di fiducia dell'assessore - sottolinea il segretario dem - per intimidire operatori e sindacati aggiunge elemento di preoccupazione alle già difficili condizioni in cui operano i professionisti della sanità pubblica".