Sanità: Shaurli, vergogna chiudere punti nascita con blitz

"Una scelta di una vergogna assoluta, un precedente che peserà sull’istituzione Regione e che giocoforza alzerà i toni della nostra opposizione. La Giunta Fedriga fa un blitz e si inventa un emendamento mai passato in commissione, mai discusso da nessuno e lo infila in una omnibus che parla di funghi per chiudere un punto nascita e decidere il futuro della nostra sanità. Tutto ciò per evitare che la Giunta si assuma una qualche responsabilità e scaricando per convenienza sul Consiglio l'onere di chiudere il punto nascita di Palmanova,” È il giudizio del segretario del Pd Fvg Cristiano Shaurli, espresso oggi a Trieste in Consiglio regionale sulla presentazione, da parte della Giunta regionale, di un emendamento che chiude il punto nascita di Palmanova (Udine).

Per Shaurli "questo è un emendamento che non ha avuto alcun confronto con gli operatori, senza nessuna programmazione complessiva. Inaccettabile chiudere un punto nascita o riaprirlo con un articoletto a una legge di manutenzione ordinaria".

"Un livello tanto basso non era mai stato toccato - ha aggiunto - nella storia di questa regione e probabilmente, con la chiusura di un punto nascita che fa 800 parti l'anno, siamo anche di fronte a un unicum in Italia".

"Tutti i consiglieri di maggioranza - ha indicato Shaurli - devono sapere che si assumono una grande responsabilità: spero sappiano quello che fanno, conoscano dati e flussi e si siano confrontati con esperti di sanità e non - puntualizza il segretario dem - semplicemente coprano il c... al loro assessore. Perche’ le conseguenze dei loro atti avranno ricadute sulla vita delle persone e ne risponderanno ai cittadini ed agli elettori di questa Regione