Sanità: Spitaleri (Pd), a Medio Friuli solo promesse elettorali: “Silenzio plumbeo su Asp Moro di San Daniele”

“Fedriga e Riccardi continuano a sfogliare il libro dei sogni, con un cliché identico per tutti i territori, che in Friuli hanno storie e problematiche diverse. E intanto c’è silenzio plumbeo intorno all’Ente Daniele Moro che nel Medio Friuli ha la delega per i servizi socio sanitari, con una gestione assai problematica tutta imputabile al centrodestra che governa Codroipo, di cui l’assessore Riccardi è sempre stato il ‘lord protettore’ assoluto”. Lo afferma Salvatore Spitaleri (Pd) commentando l’annuncio, da parte del presidente della Regione Massimiliano Fedriga e dell’assessore alla Salute Riccardo Riccardi, di investimenti in sanità nel Medio Friuli. “E in attesa che nuove infrastrutture vengano realizzate – continua Spitaleri - resta silenzio su cosa succederà da domani al 2026, come e quali servizi saranno garantiti ai cittadini di quel territorio, quali collaborazioni si costruiranno con i medici di medicina generale, sempre meno in quel territorio, come questa progettualità si sposi con la scelta di Riccardi dei ‘superdistretti’ sanitari”. Per Spitaleri “è un tour elettorale della peggiore specie, con promesse future sulla pelle e sulla salute dei cittadini del Medio Friuli”.