Seminario “Sguardi sul Terzo Settore in Fvg” a palazzo Torriani

Partendo dai dati emersi dal rapporto 2018, il seminario “Sguardi sul Terzo Settore in Fvg” in programma venerdì 15 novembre dalle 8.30 presso Confindustria Udine, si propone di approfondire le connessioni fra questo dinamico settore e gli altri due, la pubblica amministrazione l’impresa for profit, per confrontarsi su possibili virtuose strategie da sviluppare per dare il proprio contributo alle politiche di welfare regionali. La recente riforma che ha investito il Terzo Settore offre, infatti, un’interessante occasione per ripensare il ruolo di questo variegato insieme di attori nelle comunità di riferimento, e nel più ampio contesto istituzionale regionale.

Apriranno i lavori del seminario, organizzato dalla onlus Hattiva Lab, la presidente Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli, Giuseppe Napoli di FederSanità Anci, Piero Mauro Zanin, presidente del Consiglio regionale del Fvg; interverranno Paolo Zenarolla, presidente del comitato regionale del volontariato, Giorgio Volpe del coordinamento Forum Terzo settore Fvg, Paolo Tomasin, sociologo, Chiara Cristini, esperta di politiche di genere, Federico Coan del Centro servizi volontariato Fvg, Roberto Orlich, coordinatore sociosanitario Aas5, Angelo Migliorini di Assi.Udine,
Gianni Arteni del Gruppo Arteni, Katia Mignogna di Arte e Libro Onlus. Parteciperanno alla tavola rotonda Riccardo Riccardi, vicepresidente della giunta regionale e assessore alla salute, politiche sociali e disabilità della Regione Fvg, Paolo Felice, portavoce Forum Terzo Settore Fvg Cristian Vida, vicepresidente vicario Confindustria Udine. Modera Antonio Bondavalli, responsabile del Centro InfoHandicap Fvg.

Il CENTRO INFOHANDICAP FVG

Il Centro InfoHandicap è un centro d'informazione, documentazione e orientamento per l'autonomia, l'indipendenza e l'integrazione della persona con disabilità, gestito da Hattiva Lab e riconosciuto quale "Presidio di rilevanza regionale” (L.R. 41/96, art. 18, c. 2 bis). Obiettivo del servizio, che gestisce anche l’omonima testata giornalistica, è anche quello di sostenere e sviluppare nel territorio iniziative formative, informative, di scambio, confronto e crescita fra i molti attori che, a diverso titolo, contribuiscono allo sviluppo del welfare regionale.