Simboli della Decima Mas alla cerimonia di commemorazione della marcia su Fiume a Monfalcone

“Sì è appreso, scrive in una nota Rifondazione comunista di Gorizia,  che alla sconcertante cerimonia presso il monumento di Monfalcone eretto nel 1960 con il quale si glorifica l’occupazione di una città straniera, Fiume, anche quest’anno hanno partecipato rappresentanti di alcuni Comuni. Il Sindaco di Monfalcone, quello di Ronchi, i rappresentanti dei Comuni di Trieste, Gorizia, Duino Aurisina, Fogliano Redipuglia, San Pier d’Isonzo e San Pietro Musolino. Il tutto in una cerimonia dove erano presenti i simboli della Decima Mas, della federazione nazionale arditi ed il tutto mentre è esploso un caso diplomatico con la Repubblica di Croazia. Che nel 2017 iniziò proprio in relazione alle cerimonie che si svolgono tra Ronchi e Monfalcone. E’ politicamente e storicamente irresponsabile partecipare a siffatte iniziative. Auspichiamo le immediate dimissioni di chi vi ha partecipato o che nei rispettivi consigli comunali vengano presentate da subito mozioni di sfiducia nei confronti dei rispettivi Sindaci che con o senza fascia tricolore hanno comunque presenziato a questa iniziativa inconciliabile con i valori della nostra Costituzione e non favorito i rapporti amichevoli tra l’Italia e la Repubblica di Croazia. Il tutto mentre Comuni come quello di Ronchi si vantano delle onorificenze ricevute dall’Europa. Ma qui lo spirito europeista è stato compromesso a favore di un chiaro e inequivocabile nazionalismo. La presa di Fiume è stata questa ed il fatto che si sia stati presenti a cerimonie dove erano presenti simboli del ventennio è gravissimo. Si rimane sconcertati che il tutto sia avvenuto a pochi metri da dove è collocato il cippo che ricorda i deportati nei campi di concentramento”.

Potrebbero interessarti anche...