«Stella Maris» il Centro di ascolto di Caritas dedicato ai marittimi festeggia i 10 anni a Porto Nogaro

Sabato 18 maggio il Centro di Ascolto aperto da Caritas Diocesana di Udine -«Stella Maris» presso la banchina «Margreth» di Porto Nogaro festeggerà i primi 10 anni di attività a fianco del personale marittimo straniero presente a bordo delle navi mercantili in transito nello scalo friulano. La giornata è promossa dal Comitato territoriale per il Welfare della Gente di Mare di Porto Nogaro – incardinato presso il locale ufficio della Capitaneria di Porto - con il patrocinio del Comune di San Giorgio di Nogaro ed il sostegno della Federazione Nazionale Stella Maris.
L’evento si articolerà in due momenti distinti. In mattinata i visitatori potranno accedere a Porto Margreth accompagnati dal personale dell’Ufficio circondariale marittimo di Porto Nogaro, che illustrerà le caratteristiche e le attività del porto commerciale. A seguire è prevista la visita nei locali della sede del Centro Stella Maris, dove vengono effettuate le quotidiane attività a favore dei marittimi in transito presso lo scalo nogarese. Per motivi organizzativi e di sicurezza, è previsto l’ingresso in porto a gruppi (ritrovo presso la sede della Misericordia Bassa Friulana di San Giorgio di Nogaro), il primo dei quali inizierà la visita alle ore 10, mentre un secondo gruppo accederà alle 11, con la possibilità di organizzare un eventuale terzo gruppo (sulla base delle adesioni ricevute) che effettuerà la visita dalle 12.
Per partecipare all’iniziativa è obbligatorio prenotarsi entro il 10 maggio p.v., compilando il format con le proprie generalità e gli estremi del documento di identità all’indirizzo www.caritasudine.it/stella-maris-portonogaro. Per ulteriori informazioni o prenotazioni è possibile contattare i seguenti numeri: 3337780235 oppure 3280685774.
Nel pomeriggio l’appuntamento proseguirà dalle ore 17 a Villa Dora - sede della Biblioteca comunale di San Giorgio di Nogaro, in Piazza del Plebiscito n. 2 - dove si terrà un incontro aperto alla cittadinanza, nel corso del quale verranno condivise testimonianze sull’operato del Centro e del Comitato nei primi dieci anni di attività. Al termine dell’incontro seguirà un rifresco organizzato dal Centro Caritas e realizzato nell’ambito del progetto Al-Maidah - laboratorio multietnico (con incursioni friulane) di inclusione sociale, con l’accompagnamento musicale a cura dell’Associazione Musicale UMF Sonica.
La celebrazione si propone quale testimonianza da parte di chi - Apostolato del Mare Stella Maris, Caritas Diocesana, membri del Comitato, operatori, volontari, soggetti istituzionali e religiosi, operatori portuali - ha assicurato in questi anni l’operatività e l’incessante supporto alle attività del Centro di Ascolto e del Comitato Welfare Gente di Mare di Porto Nogaro. In tal senso costituisce un importante momento di riflessione e sensibilizzazione verso un mondo – quello dei lavoratori marittimi – quasi del tutto sconosciuto e poco considerato nella globalizzazione in corso - nel quale le disagiate condizioni di vita e di lavoro risultano spesso acuite dalla lontananza dei naviganti dalle Comunità familiari e sociali di appartenenza, che maggiormente si fanno sentire nei casi di malattia, debolezza, emarginazione, sofferenza e solitudine.

Il progetto “Vicini alla gente di mare” - Il 90% circa delle merci che consumiamo viene trasportato via mare ed un terzo del traffico commerciale globale interessa il Mediterraneo. L’intero commercio mondiale è affidato al lavoro di appena 1.650.000 marittimi, che scompaiono all’interno della filiera globale, ma senza di loro merci e beni di consumo non arriverebbero nei nostri negozi e nelle nostre case. Il loro lavoro li porta a trascorrere anni in un ambiente lontano dalla terra ferma e da casa, anche durante le soste riescono a malapena ad emergere dalle remote banchine del porto per affacciarsi alla vita civile e sociale. Gli stessi porti commerciali sono, infatti, sempre più lontani dai centri abitati, non-luoghi sconosciuti agli stessi abitanti del posto. Pensando ai bisogni di queste persone è nato il progetto “Vicini alla gente di mare”, che offre assistenza al personale in transito nel porto commerciale di Porto Nogaro (nel Comune di San Giorgio di Nogaro). Il supporto viene fornito attraverso le visite dei volontari a bordo delle navi commerciali per conoscere, incontrare e fornire informazioni agli equipaggi, costituiti da personale extracomunitario, proveniente soprattutto dall’Asia (Filippine, Bangladesh, India) e dall’Europa dell’Est (Ucraina, Romania). Il progetto ha portato all’apertura di un Punto di Accoglienza presso la banchina del porto, dove è possibile trovare ascolto, consulenza giuridica e la possibilità di contattare via internet la famiglia rimasta a casa. L’equipe del Centro è composta da un referente dipendente del Centro Caritas dell’Arcidiocesi di Udine onlus e da un gruppo di volontari, provenienti dal territorio.