“Turoldo Vivo”, dell’Associazione Culturale Coro “Le Colone” di Castions di Strada, in scena in Veneto e a Roma

Udine, 09-05-2016 - VICINO/LONTANO 2016 - CHIESA DI SAN FRANCESCO - Turoldo vivo
Parole e musica per un domani - spettacolo concerto regia di Giuliano Bonanni- Foto © 2016 Alice BL Durigatto / Phocus Agency

I progetti pluriennali su Fabrizio De André e “Turoldo vivo, parole e musica per un domani” proseguono con nuovi imperdibili appuntamenti.
Si partirà Lunedì 29 aprile, alle 20.30, nella splendida Abbazia Santa Maria di Follina (ex Sala Refettorio) con l’iniziativa da padre David Maria Turoldo a Fabrizio De André che racchiude 2 eventi: l’inaugurazione della suggestiva mostra fotografica di Luca A. d’Agostino intitolata “Una Goccia di Splendore. Gli Ultimi da padre David Maria Turoldo a Fabrizio De André” e la presentazione del libro "E nel silenzio il canto. Turoldo Vivo: parole e musica per un domani" di Fabio Turchini in forma di spettacolo con musica e canto.
Martedì 30 aprile nell’Abbazia Santa Maria di Follina, alle ore 20.45, ci sarà l’evento intitolato “Turoldo vivo: Parole e Musica per un domani” Liturgia della riflessione per soli, coro, orchestra e voci recitanti, con il Coro Le Colone e la direzione artistica di Giuseppe Tirelli. È un irrinunciabile spettacolo-concerto, ricco di letture, interpretazioni attorali e voci soliste dove poesia, musica e videoproiezioni interagiscono tra di loro privi di forma comune, per evitare la coerenza di una cifra stilistica e creare una consapevole discontinuità. Gli interventi musicali si differenziano sin dalla composizione, scivolando dal classico al contemporaneo; le voci soliste comunicano attraverso note liriche ricche di sperimentazione vocale, amplificate dal coro in continuo adattamento di genere.

Udine - 21/11/2017 - Teatro Nuovo Giovanni da Udine - TUROLDO VIVO parole e musica per un domani - foto Elia Falaschi/Phocus Agency © 2017

Il 3 maggio nella chiesa di San Marcello al Corso di Roma, alle ore 20.30, si partirà con la presentazione del libro "E nel silenzio il canto. Turoldo Vivo: parole e musica per un domani" di Fabio Turchini. Alle 20.45 andrà in scena “Turoldo vivo: Parole e Musica per un domani”, un appuntamento imperdibile che vedrà come protagonisti il Coro “Le Colone” di Castions di Strada con le musiche originali di Renato Miani, Valter Sivilotti e Giuseppe Tirelli. La Regia e coordinamento è a cura di Giuliano Bonanni, le voci soliste avranno come special guest Luisa Cottifogli, che si esibirà assieme a Nadia Petrova ed Emanuela Mattiussi. Francesco Tirelli si esibirà alle percussioni con Nicola Tirelli al pianoforte, assieme al quartetto d’archi composto da Lucia Cionfero, Simone D’Eusanio, Elena Allegretto e Cristina Nadal. Le Voci recitanti sono di Giuliano Bonanni, Gianni Nistri e Chiara Donada, con i testi di Padre David Maria Turoldo, Giuliano Bonanni, Fabio Turchini e Andrea Griphius. Le immagini sono di Luca A. d’Agostino, Francesco Fratto e Roberto Coco, la scenografia e a cura di Maurizio Della Negra, le costruzioni di Roberto Ferro, gli impianti di Fabiano Giovanni Brotto, i video di Claudio Della Negra e Den Baruca. La Direzione artistica è a cura di Giuseppe Tirelli.

Fontanella di Sotto il Monte, 23/05/2013 - Nell'Imminenza della luce - Progetto Turoldo - Associazione culturale Le Colone -  Foto Luca d'Agostino/Phocus Agency © 2013

Alle ore 22 ci sarà la Liturgia in ricordo di padre David Maria Turoldo solennizzata dal Coro Le Colone.
L’edizione 2019 del Progetto culturale Turoldo vivo, vanta il prestigioso riconoscimento da parte del MiBACT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, un premio alla qualità dell’iniziativa. Si tratta di un’idea dedicata in modo particolare ai giovani, che coinvolge importanti personalità del territorio regionale, come Giuliano Bonanni (regista, attore e pedagogo teatrale), Fabio Turchini (scrittore e filosofo), Luca A. d’Agostino (fotografo d’arte), Maurizio Della Negra (scenografo), Renato Miani e Valter Sivilotti (compositori) e specialmente l’Associazione Culturale Coro “Le Colone” di Castions di Strada, promotore del progetto che vede coinvolti anche don Nicola Borgo, don Pierluigi Di Piazza e il Centro Balducci.