Ucraina: Shaurli (Pd), su flussi Fedriga agita solo paure

“Di fronte alla guerra, alle bombe, a famiglie spezzate e in fuga, non è il momento di stupide e cercate strumentalizzazioni. Fedriga sa o dovrebbe sapere benissimo che la protezione temporanea attivata per la prima volta dalla Comunità Europea è riservata ai profughi dall’Ucraina e non riguarda altri. Indurre confusione, agitare paure per il solito pugno di voti oggi è più immorale che mai ed è un’offesa alla splendida solidarietà di tanti Comuni e famiglie della nostra regione”. Lo dichiara il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, replicando al presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, il quale ha comparato i flussi dall’Ucraina a quelli della rotta balcanica, sostenendo che “non si possono mischiare questi flussi”.
“Fedriga non scopiazzi il suo capo Salvini e le sue figuracce – aggiunge l’esponente dem - ricordi che è lui il Commissario straordinario e faccia il suo lavoro. Coordini e dia risposte chiare ai nostri Comuni che già stanno facendo ciò che la Regione non fa, si interfacci con prefetti, protezione civile e servizi pubblici per dare risposte a chi fugge dalla guerra e – conclude - ha bisogno di atti concreti non di propaganda”.