UIL Scuola: preoccupanti segnali di regionalizzazione,scuola è bene del paese

“La scuola è un bene del Paese. E’ e deve rimanere unica e unitaria”. Lo rimarca il segretario regionale della UIL Scuola Fvg Ugo Previti, da mesi ormai impegnato in prima linea contro le ipotesi di regionalizzazione dell’apparato dell’istruzione del Friuli Venezia Giulia. Lo fa preoccupato dai diversi segnali di regionalizzazione e chiusura che continuano ad arrivare, compresa la recente chiusura dell’assessore regionale all’Istruzione, ricerca, università, lavoro e formazione professionale Alessia Rosolen rispetto alle richieste di “agevolazioni” per i lavoratori in arrivo da altre regioni per rispondere alle esigenze di manodopera delle imprese.
“E’ giusto formare i ragazzi anche in base alle esigenze che provengono dal mercato ma non è alzando i muri contro i lavoratori che arrivano dal Sud o da altre regioni che si risolvono i problemi – sostiene Previti -. Si parte con gli operai e poi? Dove arriviamo? Agli uffici pubblici? Alla scuola?”
La UIL Scuola Fvg, come la UIL Scuola nazionale, hanno già sostenuto a più riprese la necessità di ribadire con forza il carattere nazionale delle istituzioni scolastiche.
“La regionalizzazione non è una strada percorribile. C’è bisogno, al contrario, di sostegno e investimenti per una scuola nazionale, una comunità educante che unisce e non divide”, aggiunge.
La scuola ha bisogno di professionalità e stabilizzazione del personale. Tante cattedre vengono ogni anno coperte da docenti precari. Nelle scuole manca personale Ata. Per non parlare delle croniche carenze di dirigenti scolastici e direttori dei servizi generali e amministrativi che da anni ormai penalizzano le scuole del Friuli Venezia Giulia.
Un po’ di ossigeno dovrebbe arrivare a breve con il concorso bandito per i dirigenti scolastici già in fase di svolgimento e che entro la fine del mese dovrebbe vedere pubblicato l’elenco di chi è stato ammesso alla prova successiva. Gli idonei, stando a notizie ministeriali, dovrebbero entrare in servizio il 1 settembre per coprire buona parte dei posti vacanti. A questo si aggiunge l’imminente avvio per la selezione di Dsga, con la prova preselettiva in calendario l’11, 12 e 13 giugno. Proprio per formare gli aspiranti Dsga del Friuli Venezia Giulia, in cui si conta un esercito di 1.451 candidati per 74 posti messi a concorso, la UIL Scuola Fvg ha organizzato un corso di preparazione in vista delle prove. Il corso partirà a inizio aprile. Alcuni posti sono ancora disponibili. Gli interessati scrivere alla mail: uilscuolafvgdsga@gmail.com per informazioni e iscrizioni.

Potrebbero interessarti anche...