Venerdì al Balducci incontro su Salute Bene Comune per ragionare se la Salute è un diritto e non un affare

Dopo gli incredibili scivoloni dell'Assessore regionale Riccardi che, per evitare le fughe dei pazienti dal Friuli Ven. Giulia in Veneto per cure mediche, ha espresso una considerazione a suo modo originale, suggerendo anche in Fvg un maggiore finanziamento alle strutture private, dopo i risultati dello studio dell'Istituto Sant'Anna di Pisa che monitorizza lo stato della Sanità regionale in Italia e ha collocato il Friuli tra le ultime regioni insieme alla Basilicata, ci si chiede se veramente la Salute ha la dovuta attenzione da parte delle forze di maggioranza in Consiglio regionale e se vengono tutelati i diritti dei cittadini. I cosiddetti "Bersagli" del Sant 'ANNA hanno puntualizzato la capacità delle regioni di resistere alla pandemia, continuando a erogare le attività e riprendendo le prestazioni. Infelici i risultati per la Salute e Sanità riguardo al Friuli. Si è considerato, ad esempio, il volume degli interventi chirurgici oncologici, con un giudizio severo, "...non solo non si è recuperato il terreno perso nel 2020 a causa della pandemia, ma il Friuli Venezia Giulia è stata l'unica regione a peggiorare, mentre altri hanno recuperato e, in alcuni casi fatto meglio rispetto al periodo pre-Covid". Numerose le criticità in FVG, sempre in base ai dati del Sant'ANNA, per quanto riguarda il costo sanitario pro capite, le vaccinazioni anti Covid, l'appropriatezza operativa e prescrittiva, un elevato tasso di risonanze magnetiche muscolo scheletriche. Critiche alla nostra Sanità regionale per il rispetto dei tempi massimi negli interventi chirurgici per tumore e per i controlli oncologici, l'obsolescenza tecnologica e il tasso di ospedalizzazione dei ricoveri oltre i trenta giorni. Di questo e di altro si discuterà nell'incontro del COORDINAMENTOSALUTE FVG Salute Bene Comune presso il  Centro Balducci - Zugliano, Udine venerdì 24 giugno 2022, alle ore 16.00.