Venerdì scorso 25 febbraio, a Staranzano, si è ufficialmente aperta la campagna elettorale di CMS, Cristiana Morsolin Sindaca di Monfalcone

Venerdì scorso 25 febbraio, a Staranzano, si è ufficialmente aperta la campagna elettorale di CMS, Cristiana Morsolin Sindaca. Un luogo simbolico di partenza di una campagna elettorale che vuole essere una sfida non solo per la città stessa, ma anche per tutto il territorio regionale. “In questi anni di mandato della destra monfalconese si sono distrutti i legami con i comuni vicini rendendo Monfalcone una città isolata dal contesto e quindi più debole nei confronti delle istituzioni sovraordinate e del mondo industriale - ha esordito la candidata sindaca per il Centro Sinistra, Cristiana Morsolin, davanti alle oltre 80 persone riunitesi da tutto il mandamento e non solo – ecco il perché di questa scelta, dal forte significato di unione”. E lo stesso concetto è stato espresso dai Consiglieri Regionali Diego Moretti del Partito Democratico, Ilaria Del Zovo del Movimento 5 Stelle e Furio Honsell di Open Sinistra FVG, intervenuti dopo i saluti del Sindaco di Staranzano, Riccardo Marchesan. La serata ha avuto il pregio di riunire sotto lo stesso tetto le diverse anime del centrosinistra, dai cattolici a chi fa parte della tradizione di sinistra, tutti accomunati da un progetto comune che guarda al futuro di Monfalcone. “Ho spiegato il sogno che abbiamo per Monfalcone, un progetto che non sia legato ad un visione di piccolo cabotaggio, ma che guardi ai prossimi 20 anni – commenta Cristiana Morsolin - . È il sogno di una città altamente tecnologica, al passo con le moderne ricerche sia in ambito industriale che sociale, incubatrice di start-up, che riporti al centro i temi del lavoro, ormai dimenticati, della legalità contro le possibili infiltrazioni mafiose, che investa massicciamente sui servizi per i giovani e quelli integrativi per la scuola, con servizi alla persona diffusi e telematici, una città che si preoccupi seriamente di come ridurre le emissioni di CO2, potenziando il verde e la mobilità pedonale e pubblica”. Non avendo finanziamenti nazionali, la serata è stata occasione per iniziare la raccolta fondi per sostenere la campagna elettorale, con grande ed entusiastica adesione dei partecipanti. Ognuno può essere protagonista di questa avventura che ha già coinvolto professionisti della grafica, del mondo sanitario, della cultura, della scuola, operai e operaie, persone del commercio, imprenditori, pensionati e pensionate che hanno fatto la storia di questo grande territorio a cui vogliamo restituire un sogno di progresso – conclude la candidata, dando l’appuntamento al prossimo impegno, l’incontro con i giovani giovedì 3 marzo alle 21.00 al Caffè Corso - . Il mio grazie va innanzitutto a loro che si stanno impegnando affinché il nostro sogno diventi realtà”.