Vicenda terapie intensive fantasma in Fvg. L’On Fratoianni annuncia nuova interrogazione e richiesta nuova ispezione ministeriale

“Un anno fa, dopo le denunce e le proteste delle associazioni professionali sanitarie del Friuli Venezia Giulia per lo stato della sanità in quella regione di fronte alla sfida Covid, presentammo un’interrogazione parlamentare. Un Atto parlamentare che ha poi portato all’invio degli ispettori ministeriali. Ispezione che ha poi confermato che le denunce dei medici non erano invenzioni, e che non tutto quello che doveva essere fatto era stato effettivamente fatto, arrivando pure a fornire un numero di letti di terapia intensiva non veritiero.” Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni. “Ora del fatto che la sanità pubblica friulana - prosegue il parlamentare della sinistra - non sia messa affatto bene, oltre ai cittadini di quella regione, se ne è accorta pure Mediaset, l’inchiesta di qualche sera fa di Rete4 parla chiaro.
E inoltre: le criticità denunciate dal report del ministero della sanità sono state sanate? Abbiamo i nostri dubbi.” “Vorrà dire che a questo punto presenteremo una nuova ’interrogazione parlamentare al ministro della salute - conclude Fratoianni - proponendo una nuova ispezione perchè di fronte alla mancata realizzazione degli impegni assunti, dopo le ispezioni e le denunce dei posti di terapia intensiva, forse è davvero necessario un commissariamento della sanità regionale del FVG da parte dello Stato.”

Anche Mediaset scopre il caso delle terapie intensive fantasma in Fvg. Guarda il Video