VIII scuola estiva Uniud sulle energie rinnovabili. Lunedì 19 a Palazzo Antonini l’inaugurazione

All’Ateneo friulano lunedì 19 settembre, alle 9, presso Palazzo Antonini, in via Petracco 8 a Udine, sarà inaugurata l’ottava edizione della Scuola estiva di introduzione alle energie rinnovabili. Il corso del Dipartimento Politecnico di ingegneria e architettura, in programma fino a sabato 24 settembre, affronterà con gli iscritti (35) numerosi aspetti delle fonti di energia rinnovabili e del loro sviluppo come risposta ai problemi climatici ed energetici. Previste, nel corso della settimana, lezioni frontali, attività di laboratorio, testimonianze aziendali e visite a siti di interesse, grazie al supporto organizzativo del Punto Impresa dell’Ateneo. Gli appuntamenti mattutini della giornata inaugurale saranno aperti al pubblico (fino a esaurimento dei posti disponibili), per favorire la comunicazione e l'incontro con la comunità cittadina e universitaria. Tra le 9 e le 12.45, l’Aula Gusmani ospiterà vari interventi. Dopo il benvenuto della direttrice della Scuola, Marina Cobal, prenderanno la parola: il rettore Roberto Pinton; Sandro Scandolo del Centro Internazionale di Fisica Teorica "Abdus Salam" di Trieste; Pietro Corvaja ed Alessandro Gasparetto dell’Università di Udine, rispettivamente direttore del Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche e direttore del Dipartimento Politecnico di ingegneria e architettura; Maurizio Fermeglia, già rettore dell’Università degli Studi di Trieste, e un rappresentante di Confindustria Udine. Seguiranno (9.20-9.30) i saluti dei referenti delle aziende sponsor: Paolo Mulato di Sole Holding; Giangiacomo Altobelli di Falck Renewables; Matteo Grandi di Snam (IES Biogas) ed Eros Miani di Fototherm. Tra le 10 e le 10.45 Maurizio Fermeglia, docente di Ingegneria Chimica dell’Università di Trieste, interverrà sul tema “La grande sfida dell’energia: come evitare la tempesta perfetta”. Saranno poi proposti due seminari introduttivi: alle 11.15 Filippo Giorgi, del Centro Internazionale di Fisica Teorica "Abdus Salam", parlerà di “Cambiamenti climatici. Evidenze scientifiche, rischi e opportunità di mitigazione”; alle 12 l’intervento di Nicola Armaroli, del Consiglio Nazionale delle Ricerche, su “La complessità della transizione energetica”. La sessione pomeridiana di lunedì – ristretta ai soli iscritti - sarà avviata alle 14.30, nell’Aula 5 di Palazzo Antonini, da Giulio Croce, docente di Fisica tecnica industriale dell’Università di Udine, con il tema “Attuale situazione delle energie rinnovabili in Italia e prospettive future”. Tra le 16 e le 17.30 l’intervento conclusivo della giornata, con relatrice Anna Frangipane, docente di Architettura tecnica dell’Ateneo friulano, che parlerà di “Edilizia Sostenibile”. La Scuola estiva di introduzione alle energie rinnovabili (SIER) si rivolge sia a studenti e laureati nelle materie scientifiche che a operatori del settore e a persone interessate alle tematiche trattate (purché in possesso dei requisiti di ammissione). Le iscrizioni per l’ottava edizione si sono recentemente concluse. Maggiori informazioni disponibili online: https://scuola-rinnovabili.uniud.it/.