Vino, etica enogastronomica e l’arte di Edo Janich si incontrano a Sequals

cantina Fernanda Cappello

Sabato 2 luglio, in occasione del nono appuntamento del progetto Experientia Vitae dell’associazione FoodEtica APS, la proprietaria dell’omonima cantina Fernanda Cappello, che ospita l’evento, ha invitato l’artista Edo Janich ad esporre alcune delle sue opere: incisioni all’acquaforte, sculture in bronzo appartenenti alla serie che rappresenta il femminile, la donna con la sua dolcezza, l’amore, l’attenzione. Per i partecipanti sarà un’opportunità unica di vivere tre esperienze indimenticabili: visitare la cantina di Fernanda Cappello, ammirare le opere dell’artista friulano raccontate dallo stesso, degustare i vini abbinati a prodotti di aziende agroalimentari locali etiche scelte da FoodEtica.

Iniziato in sordina a fine primavera, il progetto Experientia Vitae di FoodEtica, che fa scoprire il territorio pordenonese attraverso esperienze e assaggi, è arrivato all’appuntamento numero nove e lo fa con un’opportunità eccezionale. Fernanda Cappello ha risposto con entusiasmo a Gianna Buongiorno, presidente dell’associazione, quando le è stato proposto di inserire la cantina nel lungo itinerario enogastronomico del progetto. In più, ha dato la sua disponibilità a mettere a disposizione la struttura per una mostra d’arte dell’amico Edo Janich. “È il perfetto connubio - commenta la Buongiorno - tra turismo enogastronomico, etica del cibo e del vino, e arte nella massima espressione emozionale.”

 

Alle 10 di sabato 2 luglio, infatti, il sipario si aprirà a Sequals e sarà possibile fin da subito contemplare alcune delle sculture più emozionanti dello scultore di Valvasone e una serie di sue poetiche acqueforti. A seguire, la proprietaria della cantina racconterà ai partecipanti nella storia della sua azienda vitivinicola, fino al momento della degustazione. Verranno serviti quattro vini in assaggio abbinati a prodotti di aziende agroalimentari del territorio, chiamate da FoodEtica in quanto rappresentative di approcci etici nella cura e lavorazione degli ingredienti. Formaggi vaccini, di capra, verdure e frutta di stagione, legumi preziosi, conserve e composte da agricoltura sostenibile, polenta con farine biologiche, pani a lievitazione naturale.

 

La partecipazione all’evento è aperta a tutti, non solo ai soci di FoodEtica