144 mila euro per materiale sanitario e sviluppo vaccini dall’Italia a Cuba

L’Associazione Nazionale Amicizia Italia-Cuba (ANAIC), ha raggiunto la cifra di 144mila euro dall'inizio della pandemia per sostenere il sistema sanitario cubano e la ricerca e sviluppo di vaccini contro il Covid 19.
In meno di un anno di campagna di solidarietà, l'ANAIC è riuscita a raccogliere questa importante somma di cui 55mila euro sono stati destinati all'acquisto di siringhe per completare la campagna di vaccinazione cubana, in coordinamento con MediCuba Europe.
Altri 10.000 euro sono stati messi a disposizione di Cuba dall'ANAIC per sostenere la complessa situazione sanitaria imposta dalla pandemia e dall'intensificarsi dell’embargo degli Stati Uniti nei confronti dell’isola.
Questi fondi si aggiungono agli 81mila euro precedentemente raccolti dall'ANAIC attraverso una vasta campagna di solidarietà, con lo scopo di sostenere l'acquisto di reagenti per la diagnosi precoce del Covid-19 e dispositivi di protezione per l'IPK - Instituto de Tropical Medicine “Pedro Kourí”, lo sviluppo di vaccini candidati cubani da parte dell'Istituto Finlay e l'acquisizione di farmaci antitumorali per pazienti pediatrici.
Il comunicato dell'Anaic dei giorni ha sottolineato che si tratta di “un gesto di riconoscimento e di solidarietà per una piccola isola con un grande popolo”.