Afds Pordenone, in 50 anni di attività 22 mila donatori

«L'8 luglio 1972 nasceva l'Associazione Friulana Donatori di Sangue della provincia di Pordenone: in questi 50 anni nei nostri registri sono passati ben 22 mila donatori, effettuando un totale di 316 mila donazioni tra sangue intero, plasma e piastrine. Non sono numeri da poco. Grazie a tutti i donatori che hanno reso possibile questo grande gesto di generosità". Con queste parole il vicepresidente Ivo Baita ha aperto la serata di festeggiamenti per l'anniversario della fondazione dell'AFDS Pordenone, che si è tenuta venerdì 8 luglio in piazza XX settembre. Baita è intervenuto al posto del presidente Mauro Verardo, impossibilitato a presenziare all'evento. Ha quindi rimarcato come «le 9 mila donazioni che i nostri donatori effettuano in media ogni anno servono a coprire il fabbisogno di appena una giornata di trasfusioni in Italia», ciò a significare una volta di più l'importanza di allargare le fila di nuovi donatori. A questi ultimi si è rivolto anche il dottore Andrea Bontadini, direttore di Medicina trasfusionale dell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale. Questo il suo appello: «Di sangue c'è sempre bisogno, perciò se avete dai 18 ai 60 anni e state bene in salute, venite a trovarci». A fargli eco è stato infine anche il consigliere regionale Ivo Moras, presidente della terza commissione Sanità del Friuli Venezia Giulia.

Assieme ai volontari AFDS ad accogliere il pubblico c'erano anche i claun dell'associazione Vip Claunando Pordenone, che sono stati preziosi per rendere ancora più riuscita la serata.

L'evento è stata inoltre anche l'occasione per premiate le squadre vincitrici della "Coppa Dono”, campionato amatoriale di calcio organizzato dal Gruppo Giovani dell'AFDS Pordenone per fare rete tra le associazioni e promuovere il dono. A vincere la coppa è stata la squadra AFDS Amatori Calcio Brugnera, seguita al secondo e terzo posto dalla Polisportiva Tamai e dall'US Spilimbergo.

L'AFDS Pordenone ha regalato alla popolazione uno spettacolo comico sul tema importante della donazione di sangue, dal titolo "Dona Ridendo e Ridi Donando", che è andato in scena sul palco dell'Arena Cimolai grazie all'ospitalità del Comune di Pordenone, rappresentato dall'assessore Morena Cristofori. Una serata divertente trascorsa con gli sketch di tre attori comici noti al piccolo schermo quali Giovanni Dangella, Claudio Batta e Giorgio Verduci, che ha catturato il pubblico e sensibilizzato al tema del dono.