Aster Coop, produzione in crescita: 43,9 milioni di euro di ricavi nel 2021. Claudio Macorig riconfermato alla presidenza

Un valore della produzione in crescita che si attesta a 43,9 milioni di euro. Un patrimonio aziendale ulteriormente rafforzato con un indice di struttura secondario pari a 1,74. Un utile netto di oltre mezzo milione di euro (Roe 9,66%). Sono i risultati più che soddisfacenti raggiunti da Aster Coop, realtà nazionale che opera nel settore della logistica con sede legale a Udine, i cui soci si sono riuniti in assemblea oggi, domenica 10 luglio, per l'approvazione del bilancio di esercizio 2021. L’assemblea si è svolta presso la struttura Ca’ Tullio di Aquileia, con una ampia partecipazione di soci provenienti dalle diverse realtà territoriali. Tra gli altri risultati raggiunti e approvati dai soci il miglioramento della posizione finanziaria netta, un margine operativo lordo (Ebitda) di 1,31 milioni di euro e un premio di risultato dell’esercizio 2021 (Pdrv) liquidato ai soci a maggio 2022 di oltre 804 mila euro. Per quanto riguarda le cariche, la cooperativa, innovativa anche per il modello di governance di tipo dualistico, ha nominato all’unanimità il nuovo Consiglio di Sorveglianza, organismo di controllo e verifica che rappresenta la base sociale.  Eletto nella stessa sede il Consiglio di Gestione che ha confermato nella squadra di governo Claudio Macorig in qualità di presidente, Paolo Toffoletti vicepresidente, Patrizia Cavallo e Annalisa Soldà consiglieri. La commercialista Giulia Nogherotto è stata riconfermata revisore legale dei conti. Il Consiglio di Gestione con sentita emozione ha rivolto un particolarissimo e sentito ringraziamento a Carlo Dileo che con questa assemblea conclude la collaborazione con la cooperativa ma al contempo ha ricevuto l’incarico a presiedere un importante progetto sempre collegato ad Aster Coop. Nel corso dell’Assemblea è stata anche l’occasione per il Direttore del Personale Patrizia Cavallo di premiare 9 Soci per la loro presenza in Aster Coop da oltre 30 anni. Il commento del neo riconfermato presidente: «Gli indicatori di bilancio – ha commentato il neo riconfermata presidente – certificano il buon andamento aziendale, ma il vero propulsore aziendale è rappresentato dalla composizione sociale della Aster Coop. Il know-how multiculturale dei soci che provengono da ben 40 nazioni diverse, il loro impegno, la grande determinazione, l’insieme di queste diversità sono il grande e concreto patrimonio della Aster Coop. L’insieme delle realtà operative collegate ad Aster Coop contempla un valore della produzione complessivo di quasi 58 milioni di euro e di quasi 1230 lavoratrici e lavoratori. Il precedente mandato – ha proseguito Macorig – ha dovuto affrontare situazioni contingenti inaspettate, quali l’emergenza pandemica, il repentino aumento dei costi energetici e delle materie prime ed in generale della spinta inflattiva, ultimamente la guerra Russia-Ucraina con i conseguenti traumi che ha subito la catena di approvvigionamento. Tante sono pertanto le problematiche sul tavolo da affrontare – ha anticipato Macorig –, ma il Consiglio di Gestione ha già tracciato le linee strategiche di azione per il prossimo triennio che, in sintesi, riguarderanno lo sviluppo e crescita, la certificazione delle procedure di sicurezza aziendale, la formazione e la costituzione dell’Academy aziendale, l’assunzione di un nuovo modello organizzativo, il potenziamento della struttura tecnica aziendale. Forte – ha concluso Macorig nel ringraziare sentitamente tutte le socie e i soci della Aster Coop, nonché tutti gli intervenuti – sarà anche l’impegno verso gli ambiti della sostenibilità economica, ambientale e sociale dell’Aster Coop».