Al Palmanova Village la mostra fotografica di National Geographic. Il racconto della realtà femminile dall’inizio del Novecento a oggi

Un viaggio nelle storie ispiratrici, commoventi e straordinarie di donne che hanno superato limiti e avversità, tracciando nuove strade per sé stesse e per gli altri. Apre al pubblico Women: un mondo in cambiamento la mostra di National Geographic inaugurata oggi 1 aprile al Palmanova Village e, in contemporanea, negli altri quattro centri dello shopping del gruppo Land of Fashion in Italia. Uno sguardo sulla condizione femminile attraverso le fotografie provenienti dagli archivi della National Geographic Society: oltre 130 anni di storia con immagini che compongono, scatto dopo scatto, un quadro globale della vita delle donne, il modo in cui sono state percepite e trattate, quanto potere hanno (o non hanno) avuto, come hanno affrontato le loro sfide e scoperto nuovi orizzonti. L’itinerario della mostra si articola in sei sezioni espositive in cui le immagini sono accomunate dal soggetto: Gioia, Bellezza, Amore, Saggezza, Forza, Speranza. Un percorso che si muove in oltre un secolo di storia femminile in ogni continente, a raccontare i problemi, le sfide e le evoluzioni di ieri, oggi e domani nelle società di tutto il mondo. “In questo progetto sono di nuovo protagoniste le donne e non potrei esserne più orgogliosa - commenta la responsabile marketing Giada Marangone – dopo aver ospitato la clinica mobile per regalare mammografie ed ecografie gratuite, adesso celebriamo la figura femminile attraverso oltre un secolo di storia con scatti fotografici che sono vere opere d’arte. Uniamo lo shopping all’arte, regalando ai nostri clienti esperienze ed emozioni sempre nuove e confermandoci come punto di riferimento di attrattiva commerciale e turistica sul territorio regionale”. Composizioni e immagini che spaziano dalle più semplici situazioni di vita quotidiana alle provocazioni e alle battaglie per i diritti, dalle ballerine di samba che si riversano nelle strade durante il carnevale di Salvador da Bahia alle raccoglitrici di foglie di the in Sri Lanka, dalla maestosità variopinta dell’abito tradizionale caraibico con cui sfilerà la studentessa Wendy Fitzwilliam, eletta miss Universo 1998, all’atto di protesta di una ragazza che si rade il capo sulla scalinata del Campidoglio della West Virginia. E ancora, il ritratto di una donna afghana in burqa integrale rosso che trasporta sulla testa una gabbia di cardellini, potente metafora di oppressione, si contrappone all’immagine di libertà e armonia di Mary Lengees, una delle prime donne custodi del Reteti Elephant Sanctuary in Kenya. Women: un mondo in cambiamento non è solo un excursus storico nelle esperienze del passato, ma un viaggio per immagini che ci proietta in avanti, mostrando le sfide e i successi che attendono le donne nel futuro. Il direttore di National Geographic Italia Marco Cattaneo ha commentato: “Nonostante i molti movimenti che si sono battuti per i diritti delle donne, con le ovvie differenze tra regione e regione, in tutto il mondo le donne soffrono ancora di discriminazioni di varia natura. E sono loro a soffrire di più nelle situazioni di crisi, come ha dimostrato anche la pandemia da SARS-CoV-2. Questa mostra, che abbiamo il piacere di presentare negli spazi dei Village Land of Fashion, vuole essere il racconto di ciò che è cambiato nell’ultimo secolo e una testimonianza di quanto ancora bisogna lavorare per arrivare a una vera parità”. La mostra è aperta tutti i giorni dal 1 aprile al 19 giugno ad ingresso gratuito (accesso in base alle vigenti norme Covid). Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.palmanovavillage.it