Al teatro San Giorgio di Udine focus sull’antifascismo di confine con storici del Fvg

Si parlerà di “Antifascismo di confine”, venerdì 2 settembre, alle ore 18.00, al teatro San Giorgio. L'incontro, organizzato da ANPI – Comitato provinciale di Udine con il patrocinio del Comune e il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, proporrà un'analisi approfondita del clima e degli avvenimenti che incisero sui nostri territori attraverso gli interventi di autorevoli storici locali. La nostra regione fu teatro di conflitti asprissimi, dalle barricate di Torre a Pordenone, all'incendio al Narodni Dom a Trieste, agli scontri che accesero la Bassa friulana e l'isontino tra i sindacati bracciantili e gli agrari. E l'opposizione al fascismo fu tutt'altro che inerme. Il convegno – cui parteciperà, tra gli altri, anche il curatore del festival “èStoria” Adriano Ossola - sarà aperto da Antonella Lestani, presidente dell'ANPI sezione Città di Udine “Fidalma Garosi Lizzero – Gianna”, poi la tavola rotonda vedrà intervenire Gianluigi Bettoli per gli Storici del Friuli Occidentale, e quindi Franco Cecotti dell'ANPI di Trieste. Prenderanno la parola, inoltre, Anna Di Gianantonio, per l'Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea nel FVG, e Gabriele Donato dell'Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione. La conferenza sarà introdotta e moderata da Dario Mattiussi, componente del Centro isontino di ricerca e documentazione storica e sociale “Leopoldo Gasparini”.
L'evento è con ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.