Aspettando il Festival, bilancio lusinghiero per la kermesse che precede l’ottava edizione del Festival del Giornalismo

PH KATIA BONAVENTURA

“Aspettando il Festival”, la serie di appuntamenti promossa dall'associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari e che precede l'ottava edizione del Festival del Giornalismo, che si svolgerà dal 14 al 18 giugno, si è chiusa con un grande successo. Oltre 600 persone, infatti, hanno fatto da corollario agli 8 appuntamenti che, dal 3 giugno, si sono sviluppati, via via, a San Pier d’Isonzo, Aquileia, Staranzano, Fogliano Redipuglia, San Canzian d’Isonzo, Sagrado e Gorizia. “Siamo estremamente soddisfatti dell'andamento di questa anteprima – ha detto il presidente, Luca Perrino – soddisfatti della qualità dei relatori che hanno sviluppato temi molto

Ph KATIA BONAVENTURA

e soddisfatti di come il pubblico abbia riposto in queste serate che precedono l'ottava edizione del nostro festival”. Via via, nel corso di queste giornate, si è parlato di temi di attualità e legati alla memoria ma che, comunque, hanno attinenza con l'oggi. Importante, per Leali delle Notizie, è fare rete con i Comuni, con le associazioni e con quelle realtà che, assieme, possono fare del Festival del Giornalismo una manifestazione sempre più interessante e coinvolgente, fatta tra le persone e le persone. L’organizzazione degli appuntamenti di “Aspettando il Festival…” è stata resa possibile grazie all’amministrazione comunale di Ronchi dei Legionari e ai Comuni ospitanti dell’Isontino e della Bassa Friulana, alla Regione Friuli Venezia Giulia, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, alla Cassa Rurale del Friuli Venezia Giulia, alla Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali di Trieste e a tutte le persone e le realtà che continuano a supportare le attività culturali di Leali delle Notizie. Tra i tanti appuntamenti proposti anche uno tutto dedicato agli studenti. Quello che ha coinvolto i ragazzi dell’istituto comprensivo Don Milani, in collaborazione con BILL, Biblioteca della Legalità. I ragazzi hanno seguito la presentazione del libro La terra di sotto di Luca Quagliato, fotografo e videomaker freelance, e del giornalista Luca Rinaldi e che hanno dialogato con Chiara Pinton della segreteria nazionale di BILL. Ultimo appuntamento, ieri sera a Gorizia, sul tema “1992: l’anno in cui tutto cambiò – Balcani in fiamme”.