Molti eventi nell’Isontino per introdurre la corsa ciclistica Giro di Slovenia

Nella regione del Goriziano stiamo già contando i giorni che mancano all’inizio della corsa ciclistica Giro di Slovenia. Dopo aver vinto lo scorso anno il titolo di Migliore paese ospitante della corsa ciclistica Giro di Slovenia 2021, Nova Gorica avrà l’onore di iniziare la gara in questa città. Anche quest’anno ci stiamo preparando con grande entusiasmo per la gara nella regione del Goriziano. In attesa della prima tappa da Nova Gorica a Postumia, si svolgerà a Nova Gorica una serie di eventi che faranno crescere ancora di più l’eccitazione in vista della partenza prevista per mercoledì 15 giugno, alle ore 12.45 da piazza Bevkov trg (centro di Nova Gorica). Il Comune di Nova Gorica li sta organizzando insieme alla HIT, al Centro giovani (Mladinski center) di Nova Gorica, all’Ente pubblico per il turismo di Nova Gorica e della Valle del Vipava e all’Ente pubblico per lo sport di Nova Gorica e tante altre associazioni, club e privati ​​che vogliono contribuire a creare una bella atmosfera prima e durante la gara. Gli eventi a margine inizieranno già oggi, venerdì 10 giugno e dureranno fino a mercoledì 15 giugno. Il clou degli eventi sarà martedì e mercoledì. Martedì 14 giugno, alle 16:30, si svolgerà su piazza Bevkov trg la prima parte dell'evento “Lo sportivo del Goriziano”, alle 18 seguirà una conferenza stampa all’aperto con Tadej Pogačar e Matej Mohorič, si proseguirà con la seconda parte dell’evento “Lo sportivo del Goriziano”, condotto dal giornalista Ervin Čurlič, e si concluderà con un concerto del gruppo Joker out. Seguirà mercoledì la partenza della prima tappa transfrontaliera, così come si addice a Nova Gorica, che sarà Capitale europea della cultura nel 2025 in collaborazione con la vicina Gorizia. Mercoledì 15 giugno, alle ore 12.45, Tadej Pogačar, Matej Mohorič e i loro avversari, partiranno da piazza Bevkov trg a Nova Gorica. Poiché il cronometraggio inizierà all’ex piccolo valico di frontiera di Solkan, sarete in grado di seguire i migliori ciclisti del mondo che transiteranno un po’ più lentamente lungo la via Erjavčeva ulica e oltre Trg Evrope/Piazza Transalpina in Kolodvorska ulica, e sarà più facile catturarli nell’obiettivo. Dopo il 2004, la corsa fa nuovamente ingresso in Italia, dove i ciclisti percorreranno le strade di Gorizia, poi attraverso Oslavia/Oslavje e San Floriano del Collio/Števerjan torneranno di nuovo a Brda in Slovenia. Sono in arrivo 22 squadre, circa 150 ciclisti, tutti i continenti sono coperti, ma vale la pena citare il ciclista numero uno del mondo, Tadej Pogačar, il vincitore della Milano-Sanremo e l’attuale campione nazionale Matej Mohorič. È stato confermato ieri l’arrivo di Jan Tratnik e Domen Novak che hanno preso parte al Giro d’Italia, e Luka Mezgec gareggerà nella squadra australiana. Si prevede, quindi, un vero spettacolo ciclistico con i migliori ciclisti del mondo. La conferenza stampa di martedì prima dell'inizio della gara, alla quale parteciperanno anche Tadej Pogačar e Matej Mohorič, sarà aperta ai visitatori oltre che ai giornalisti, poiché si svolgerà all’aperto in piazza Bevkov trg e attirerà sicuramente molti appassionati di ciclismo. Inizierà alle 18:00. Bogdan Fink, il direttore organizzativo della gara, ha anche parlato alla conferenza stampa odierna sugli eventi di accompagnamento della gara nella regione del Goriziano commentando il perché sia stata scelta quest’anno la città come partenza della gara: “La scelta è dovuta al fatto che l’anno scorso è stato speciale nella regione del Goriziano grazie a tutte le attività che si sono svolte prima, durante e dopo la gara, con una notevole promozione e un numero elevato di spettatori che sono, infine, estremamente importanti e anche quest’anno è uguale. Se guardiamo al programma, si inizia già venerdì con una campagna di pulizia e prosegue fino a martedì, bisogna quindi considerare che è un programma immenso legato a un filo conduttore, cioè al colore verde, allo sviluppo sostenibile, alla Slovenia verde, come i valori di “Fight for Green” che promuovono la corsa ciclistica Giro di Slovenia. Quest’anno si svolge già la 28a edizione del Giro di Slovenia, ma negli ultimi 4-5 anni, da quando la gara viene trasmessa in diretta in 130 paesi diversi, ci stiamo lentamente sviluppando e proseguiamo fianco a fianco con i più grandi eventi del mondo. Il programma che si svolgerà a Nova Gorica diventerà lo standard in altre città della Slovenia, dove ci saranno tabelloni di partenza o arrivo. I responsabili, ossia i funzionari del comune di Nova Gorica hanno compreso che il Giro di Slovenia non è solo un progetto sportivo o ciclistico, ma è qualcosa di più, è un progetto turistico - sportivo in cui tutte le destinazioni in gara possono essere viste in modo diverso, non solo durante la corsa in bicicletta”. Nelle sue 27 edizioni precedenti, la corsa ciclistica del Giro di Slovenia si è già svolta in tutti i paesi limitrofi. Nel 2004 l’arrivo è stato sopra Trieste, a Basovizza. Per tre volte l’arrivo è stato a Villach, in Austria, nel 2018 ha attraversato l’Ungheria, nel 2004 e nel 2007 l’arrivo è stato a Zagabria. Il percorso della gara è diviso in cinque tappe, si tratta di circa 800 km di corsa. La prima tappa copre la distanza Nova Gorica-Postumia, la seconda Ptuj-Rogaška, la terza Žalec-Celje, la quarta Laško-Velika Planina, la quinta Vrhnika-Novo mesto. In merito alle caratteristiche tecniche della gara, Bogdan Fink ha aggiunto: “Prima dell'arrivo a Novo mesto abbiamo una rinfrescante salita sul monte Trška gora, si tratta di una salita ripida a livello locale ma che sicuramente metterà i bastoni tra le ruote a chi sta lottando per una vittoria di tappa o a chi vuole vincere nella classifica finale. Il percorso in sé è interessante, tecnico e tutti e cinque i giorni si correrà fino all’ultimo respiro. Alla fine della settimana si sapranno i nomi di tutti i partecipanti. Abbiamo accordi con le squadre e non dobbiamo dimenticare che per tutte le squadre slovene, Adria Mobil, Gusto di Lubiana, Sava Kranj, Meblo Jogi, c’è l’occasione per attirare l’attenzione su di sé. I ciclisti stranieri amano tornare in Slovenia, perché hanno notato che la gente segue i risultati dei nostri campioni. È una carica nazionale positiva, che si riflette attraverso il tifo e con un numero enorme di bandiere.” Il vicesindaco Simon Rosič, responsabile della corsa al comune di Nova Gorica, ha sottolineato: “Il Giro di Slovenia va oltre la cornice di un evento sportivo. Con l’aiuto delle nostre istituzioni pubbliche e delle associazioni, aggiungiamo un’impronta turistica e culturale. Si tratta di un forte canale promozionale attraverso il quale vogliamo mostrare al mondo le potenzialità e le bellezze della nostra area del Goriziano senza confini. Siamo determinati a diventare una destinazione che sia un paradiso per i ciclisti. Abbiamo un clima favorevole, una natura meravigliosa e allo stesso tempo una qualità dimostrata nel campo dell’organizzazione di spettacoli ciclistici. Vogliamo essere riconoscibili sia nel campo del ciclismo di massa che nell’organizzazione di eventi ciclistici e, ultimo ma non meno importante, come paese ospitante di squadre e nazionali che vengono da noi per i preparativi. Siamo comunque felici che dopo tanti anni la corsa stia nuovamente varcando il confine di Stato, confermando così che stiamo costruendo una conurbazione e un futuro comune anche nel campo dello sport.” Anche oltre confine, nella vicina Gorizia e a San Floriano del Collio/Števerjan, sono molto felici di prendere parte alla corsa. La sindaca del comune di San Floriano del Collio/Števerjan, Franca Padovan, ha dichiarato: “L’invito a partecipare alla gara è per noi un onore eccezionale e ci stiamo già preparando con grande entusiasmo per la gara di San Floriano del Collio/Števerjan. Ci piace partecipare a vari eventi e anche questa volta ci impegneremo. Ringrazio sia il Comune città di Nova Gorica che l’organizzatore della gara, il club ciclistico Adria Mobil, per questa eccezionale opportunità.” Stefano Ceretta, vicesindaco del Comune di Gorizia (I), attende con entusiasmo la partenza della gara: “Si tratta di una nuova collaborazione con Nova Gorica, il che testimonia la lunga e stretta collaborazione tra i due comuni, anche se le città si trovano in due paesi diversi. Questo non ci ostacola in alcun modo, tutt’al più ci motiva ad essere migliori, perché crediamo e vediamo che ci sono le possibilità per diventare insieme una destinazione ancora più attraente. L’anno scorso abbiamo collaborato al Giro d’Italia, quest’anno alla gara in Slovenia. Questo è un grande onore per noi. La gara è interessante e se ci sono grandi campioni come Tadej Pogačar, aumenta ulteriormente l’interesse di tutti coloro che seguono il ciclismo. Non dimentichiamo che il ciclismo è uno degli sport più seguiti al mondo. I concorrenti vengono a gareggiare e le persone vogliono vedere i concorrenti dal vivo. Questo è successo già l’anno scorso per il Giro d’Italia. È stato bello, le due città coesistono e collaborano anche in modo molto efficace in tali progetti.” Il giorno della gara, il 15 giugno, Kidričeva ulica a Nova Gorica sarà completamente chiusa al traffico tra le 6.00 e le 15.00 dalla rotonda con Erjavčeva ulica fino all’ingresso della banca NKBM e tra le 10.00 e le 15.00 anche fino all'incrocio di Kidričeva ulica con Vojkova cesta.