Aspettando il Festival del Coraggio: ecco le anteprime

Cervignano del Friuli, 11-10-2019 - - Bottega Errante - FESTIVAL DEL CORAGGIO 2019 - Colore Staff Sponsor - Foto © 2019 Alice BL Durigatto

Si scaldano i motori per la nuova edizione del Festival del Coraggio. La macchina organizzativa già da mesi è al lavoro per il nuovo calendario di incontri, ma quest’anno ha deciso anticipare la quinta edizione - che nasce da un’idea e con il sostegno e il coordinamento del Comune di Cervignano del Friuli, con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli e con la direzione artistica e co-organizzazione a cura di Bottega Errante, in collaborazione con Fondazione Pordenonelegge.it, Damatrà onlus, Isis - Istituto Statale Istruzione Superiore della Bassa Friulana, Associazione Culturale Teatro Pasolini, Comune di Latisana, AIB-Associazione italiana biblioteche sezione del Friuli Venezia Giulia, Università degli studi di Udine, Legambiente Fvg, Comune di Bagnaria Arsa - con una serie di anteprime fatte di presentazioni di libri, passeggiate, proiezioni che accompagneranno il pubblico fino alle giornate del Festival, in programma dal 5 al 9 ottobre 2022.

IL 15 LUGLIO A CERVIGNANO - Si comincerà venerdì 15 luglio, alle 20.30, nel giardino dei diritti di Cervignano del Friuli, dove sarà presentato "I Cancellati". L'autore, Miha Mazzini, dialogherà con Michele Obit e insieme cercheranno di rispondere a una domanda a dir poco complessa: Che cosa succede se ti ritrovi fuori dal sistema? Il romanzo, infatti, narra quello che è successo realmente a 25.671 cittadini che, il 26 febbraio 1992, il Ministero dell’Interno della Slovenia ha cancellato dai sistemi informatici.

IL 21 LUGLIO A STRASSOLDO - Per la prima volta a Strassoldo (Borgo del Castello di Sotto), uno dei borghi più belli d'Italia, giovedì 21 luglio, alle 20.30, sarà invece la volta di "Il bianco si lava a novanta": libro ha vinto il premio Kresnik come miglior romanzo dell’anno in Slovenia ed è stato un caso editoriale. L'autrice Bronja Žakelj, in dialogo con Michele Obit, racconterà di come una perdita possa essere uno spartiacque che cambia tutto, rivoluziona una vita intera, rende fragili le certezze.

IL 27 LUGLIO A CERVIGNANO - L'ultima anteprima di luglio è invece in programma mercoledì 27, alle 20.30 alla Casa della Musica di Cervignano del Friuli, dove sarà proiettato “L’orizzonte infinito. Storia di un popolo: i Tuareg”. Il documentario farà conoscere al pubblico i loro usi, costumi e il loro codice di condotta: l’Achak. Seguirà l'incontro con Ibrahim Kane Annour e poi la cerimonia del tè.

IL 5 AGOSTO AD AQUILEIA - Ad agosto saranno due le anteprime. Si comincerà venerdì 5, alle 20.45. Con partenza da piazza Capitolo, ad Aquileia, è in programma una passeggiata – La storia al crepuscolo: Aquileia Mater - che porterà i presenti alla scoperta della storia più recente della città romana: alla suggestiva luce delle lanterne si ripercorrerà la scelta e il percorso della salma del Milite Ignoto dalla basilica alla stazione da cui partì il 29 ottobre 1921. Info e prenotazioni prolocoaquileia@libero.it, 043191087-3279065531.

IL 25 AGOSTO A BAGNARIA ARSA - Giovedì 25 agosto, alle 20.30, al Lascito Dal Dan a Privano di Bagnaria Arsa, Francesco Tomada e Anton Špacapan Voncina dialogheranno con Elisa Copetti. Al centro dell'incontro le vicende narrate ne "Il figlio della lupa, "un libro testimonianza", come lo ha definito Angelo Floramo, che racconta di identità, facendo entrare il lettore in un mondo “altro”, fatto di leggende e fatti storici, di azioni coraggiose e prepotenze. Le anteprime proseguiranno anche a settembre.