Arriva la Sopraintendenza. Associazione Costruire Futuro: finalmente qualcosa di concreto per la ex Dormisch!

L'associazione Costruire Futuro attiva nel capoluogo friulano rende pubblica la notizia che la Sopraintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia ha dato avvio al procedimento di tutela per l’ex stabilimento Dormisch.  La presidente Antonella Eloisa Gatta ha annunciato sui canali social della associazione la notizia dell’avvio del procedimento, atto questo che fa seguito alla richiesta di valutazione fatta alla stessa soprintendenza il 28 marzo scorso. Inutile dire che l'inserimento della Sopraintendenza è un ulteriore segnale verso un utilizzo della struttura più rispettoso dell'importanza strutturale dell'area e degli edifici di "archeologia industriale" che la arricchiscono e che è patrimonio del capoluogo friulano ma diamante grezzo dell'intero Friuli.
Costruire Futuro, associazione politico-culturale e realtà emergente nel panorama politico Udinese sottolinea come l’avvio del procedimento sia il risultato di un atto forte come la richiesta di tutela, segno dell’importanza della ex Dormisch come bene culturale della città, patrimonio di tutta Udine e non come un semplice bene da vendere per un supermercato.

Costruire Futuro, si legge nella presentazione dell'associazione su Facebook  è un'associazione, senza scopo di lucro, che si ispira ai principi Costituzionali della dignità della persona, libertà e responsabilità, eguaglianza, giustizia, legalità, solidarietà e sussidiarietà. "Siamo donne e uomini della società civile con diverse storie ed esperienze culturali e politiche e abbiamo, con “Costruire Futuro”, l’intento di collaborare per creare una idea di Futuro e Sviluppo per il territorio . L’obiettivo dell'Associazione “Costruire Futuro” è essere un luogo autentico di elaborazione e di progettualità politica, di incontro e confronto, un laboratorio di idee, volto ad analizzare gli avvenimenti politici, economici, sociali e culturali del territorio, al fine di analizzare e risolvere insieme le problematiche avvertite dai cittadini.
A partire dalla propria irrinunciabile autonomia, l’Associazione Costruire Futuro auspica e promuove la pratica del dialogo, del confronto dialettico e della cooperazione".