Biografilm Festival premia il documentario SUDDENLY come Best Italian Project

Il progetto documentario SUDDENLY, del regista Giordano Bianchi prodotto da Paola Sponda per Border Studio, è stato premiato come Best Italian Project al Bio to B 2021 del Biografilm Festival che quest’anno si è svolto nuovamente in presenza.
“Cosa succede quando una persona cara muore e all’improvviso devi gestire le sue cose? E’ questo il delicato tema affrontato da Suddenly. Dopo l’inaspettata perdita della madre, il regista si trova ad affrontare una grande casa e gli oggetti di una vita”.

La giuria formata da Thierry Detaille (Sales Agent, Visible film), Esther van Messel (Founder & CEO, First Hand Films) e Michael Treves (JMT Films Distribution, Co-productions & World Sales), ha assegnato il premio con la seguente motivazione:
“Tra progetti altrettanto ricchi di emozioni, abbiamo deciso di scegliere e dare il nostro supporto ad uno in particolare per la sua capacità di donare un’anima anche agli oggetti.
Quando scompare una persona cara, non sono gli oggetti che lascia dietro di sé ciò che conta davvero, bensì ciò che essi rappresentano, le tracce immateriali della personalità, dell’amore ed dell’estro che li ha messi in relazione e li fa dialogare tra loro, essi ci raccontano di chi non c'è più. Questo è ciò che sopravvive e può essere conservato per sempre solo in un film. Il premio FIPADOC “Miglior Progetto Italiano Bio to B 2021” e il nostro sostegno vanno a Giordano Bianchi e al suo progetto “Suddenly”. Con l’auspicio che questo progetto cinematografico dal respiro universale, creativo e dalle immagini raffinate possa trovare un partner per la co-produzione grazie all’opportunità di accesso agli Industry Days FIPADOC – Festival International de Documentaires di Biarritz in Francia, e accedere così a CNC.”

Il progetto aveva già ottenuto il supporto del Fondo Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia per lo sviluppo ed era stato selezionato lo scorso anno dal Mediterranean Film Institute partecipndo a Script 2 Film Workshops.