Cedarmas di Articolo Uno sulle europee: Per il FVG utile sarebbe una candidatura quale quella dell’ex Sindaco di Udine Honsell

Il coordinatore di articolo Uno FVG, Mauro Cedarmas, reduce dai lavori dell’assemblea nazionale del partito che ha tenuto i suoi lavori a Bologna, ha rilasciato cuni dichiarazioni fra le quali spicca la proposta di candidare alle europee l’ex Sindaco di Udine Furio Honsell. Questa la dichiarazione completa: “Ricostruire una sinistra popolare e di governo per affrontare e risolvere le gravi diseguaglianze sociali create dalla crisi di questo decennio, è uno dei temi fondamentali affrontati e discussi nella due giorni bolognese. Da qui la scelta di portare il nostro contributo al partito socialista europeo perché nel prossimo Parlamento continentale la forza socialista possa garantire anche numericamente un consistente argine ai movimenti sovranisti, xenofobi e razzisti della destra europea, a cui aderisce con ruolo fondamentale la Lega italiana. Per questo abbiamo chiesto una lista unitaria delle forze italiane che si richiamano al socialismo europeo. Il Pd, nonostante alcune timide aperture del nuovo segretario Zingaretti, non ha accolto la nostra proposta e nel nord est ha scelto, a esempio, un capolista (Carlo Calenda ndr) che non si riconosce nel socialismo europeo, che preferisce parlare con qualche imprenditore “illuminato” piuttosto che farsi interprete della domanda di protezione che sale dai ceti colpiti dalla crisi anche nel ricco nord est, a cominciare dai giovani precari, i pensionati, i lavoratori. Noi lavoreremo comunque per sostenere, come richiesto dal leader dei socialisti europei le candidature di chi si riconosce nel simbolo e nel nuovo progetto elaborato da Stigliz e Picketty per il rinnovamento delle politiche socialiste in Europa. Per il Friuli Venezia Giulia, a esempio, utile sarebbe una candidatura quale quella dell’ex Sindaco di Udine.” Il lancio di questa proposta è soprattutto relativa al fatto che l'ex sindaco è uomo di governo, come ha dimostrato, spiegano da Articolo Uno, nelle sue due consiliature nel capoluogo friulano, fatto che non può essere né disconosciuto né messo in discussione.