Cittadini : Vaccino à la carte per De Monte e Riccardi gira la testa dall’altra parte.

«Chi governa - hanno spiegato i consiglieri regionali dei Cittadini, Simona Liguori e Tiziano Centis - è chiamato a rispondere delle proprie scelte anche quando seleziona la dirigenza apicale. Dopo aver chiamato Giuseppe Tonutti a dirigere Arcs, l’assessore Riccardi non può far finta di essere estraneo alle scelte dello stesso dirigente: ne porta una responsabilità oggettiva e deve risponderne. È pessima l'immagine e peggiore l'esempio di una Giunta regionale che nomina e difende un responsabile dell'emergenza, Amato De Monte, che tramite un comunicato stampa denuncia "l'arroganza di una legge" che sancisce l'obbligo vaccinale per i sanitari e che alla fine sceglie "a la carte" un vaccino, non ancora approvato dall' EMA, l'agenzia europea del farmaco, come se avesse un privilegio rispetto a tutti gli altri cittadini. E questo privilegio, difeso dall’assessore Riccardi, è un insulto per tutti. E non sta in piedi - hanno concluso Liguori e Centis - neppure la “difesa d’ufficio” secondo la quale la Sores (dove De Monte andrà per chiamata diretta dopo che Tonutti ha sospeso il concorso pubblico ) non è un reparto ospedaliero, perché chi lavora in quella struttura ha costanti e frequenti contatti con personale sanitario e amministrativo».