Cluster Legno Arredo Casa FVG. Nasce nel cuore produttivo del Nordest “Innovation Platform – Tecnologie per il Mobile”

Nasce a Brugnera, nel cuore produttivo del Nordest, “Innovation Platform - Tecnologie per il Mobile”, grazie alla sinergia tra il sistema pubblico - Regione FVG, Comune di Brugnera, Edr, scuola - e un importante pool di aziende co-fondatrici friulane e venete, veri pilastri del settore MobileePannellidel nordest italiano (3b, Alf Da Fré, Fantoni, Friulintagli, Ilcam Group, Idea Group, Mediaprofili, Sangiacomo, Santalucia Mobili, Tommasella). Obiettivo: creare un vero e proprio centro di addestramento per la preparazione e l'addestramento alle tecnologie digitali presenti nei processi produttivi delle aziende del settore. A coordinare il progetto è il Cluster Arredo Casa del FVG, in collaborazione con Federlegno Arredo nazionale, che ha accompagnato il dialogo di tutti partner di Innovation Platform attraverso l'importante lavoro di Assopannelli con il suo delegato Alessandro Corazza. Le innovative attrezzature del laboratorio, rese disponibili dal partener tecnologico BIESSE, serviranno per provare sistemi digitalizzati per la gestione della produzione, virtualizzatori di sistemi macchina e una sala dedicata al taglio laser. La piattaforma potrà essere utilizzata per percorsi formativi sia dagli studenti che dalle imprese del settore. Sarà lo stesso Cluster Arredo a gestire l’accesso e l’utilizzo del laboratorio, in stretto coordinamento con il comitato direttivo dei cofondatori che sarà costituito nei prossimi giorni. “Tutte tecnologie innovative che richiedono personale preparato - ha spiegato Matteo Tonon -. Innovation Platform del Mobile ha proprio l'obiettivo di rendere disponibili gli strumenti per far acquisire queste competenze fondamentali per lo sviluppo del nostro settore, creando così nuove opportunità occupazionali. Lo spazio realizzato vuole essere un punto di incontro e di approfondimento a disposizione di tutto il sistema, per far scoprire un comparto tecnologicamente avanzato come quello del mobile e pannello”. Un comparto che, in un raggio di 50 km dalla Innovation Platform, rappresenta un valore annuo della produzione di oltre 7 miliardi di euro, dà lavoro a 43mila persone ed esporta in 138 stati oltre 3,5 miliardi di eurodi mobili e arredo made in Italy. Le 10 imprese cofondatrici - che assieme rappresentano oltre 5.000 posti di lavoro tra Friuli Venezia Giulia e Veneto - credono nell'importanza di percorsi condivisi per poter attuare percorsi di trasferimento tecnologico e di formazione nel personale, essenziali per il futuro del comparto. Federlegno Arredo, nella persona del presidente Claudio Feltrin e del presidente di Assopannelli, Paolo Fantoni, con il delegato Alessandro Corazza, hanno seguito passo passo lo sviluppo dell’iniziativa. L’inaugurazione della piattaforma è stata anche l’occasione per fare il punto sullo stato di salute del comparto e una analisi delle problematiche che trasversalmente colpiscono tutte le aziende del comparto: scarsità di personale ad alta qualificazionee specializzazione da inserire nei propri cicli produttivi, esigenza a cui il progetto del Cluster intende infatti rispondere; i costi fuori controllo di materie prime ed energia, che pesano sulla ripartenza del comparto; un settore contract non ancora tornato a regime e fortemente penalizzato da nuove ondate di pandemia e relativi lock down. Si è altresì sottolineata l’importanza del Bonus Mobili 2021 e del rinnovo per il 2022.