Comune di Buttrio: 9.000 euro di contributi per studenti della scuola dell’obbligo. I fondi utilizzabili per libri di testo e spese trasporto

L'Amministrazione comunale di Buttrio ha stanziato novemila euro di sussidi per l’erogazione di contributi a sostegno e a tutela del diritto allo studio per l’anno scolastico 2020/2021. I fondi sono destinati alle famiglie con figli studenti, residenti a Buttrio, frequentanti la scuola dell’obbligo (scuola secondaria di primo grado e classi 1^ e 2^ della scuola secondaria di 2° grado, purché non ripetenti nell’anno scolastico in corso); i benefici economici non spettano, invece, agli alunni della scuola primaria, in quanto la legge regionale già prevede la gratuità dei libri di testo alle elementari, così come la fornitura di strumenti didattici individuali in comodato gratuito agli studenti delle scuole dell’obbligo, e la concessione di sussidi economici per l’acquisto dei libri di testo.

Il sussidio in denaro sarà assegnato in base alla condizione economica delle famiglie, definita mediante Isee: l’importo massimo erogabile a ciascun studente è di 150 euro per la prima fascia (fino a 10mila euro), 100 per la seconda fascia (10-25mila euro), 70 per la terza fascia (fino a 33 mila euro). “Nell’ambito delle funzioni di assistenza scolastica - afferma l’assessore all’Istruzione Elena Clemente - il Comune di Buttrio riconosce misure di sostegno economico alle famiglie per l’acquisto di libri di testo e spese di trasporto, in nome del diritto-dovere all’istruzione obbligatoria. I benefici sono erogati integralmente, in via prioritaria, ai nuclei familiari della prima fascia; le eventuali risorse residue saranno utilizzate per sussidi a favore delle successive fasce Isee”. La domanda va presentata entro il 30 aprile tramite il modulo scaricabile dal sito del Comune di Buttrio.