Corte Conti: Spitaleri (Pd), sanità regionale rischia crollo rovinoso

“Anche la Corte dei Conti certifica dati che da tempo Pd, organizzazioni sindacali e professionali avevano sottoposto all'attenzione dell'assessore Riccardi e del presidente Fedriga, sempre impegnati a ostentare nuovi primati più o meno esistenti. La situazione della sanità pubblica regionale rischia un crollo rovinoso, non a causa di una riforma ma della carenza di programmazione e gestione della Direzione centrale Salute e dell'Agenzia regionale (Arcs), cioè dei fiduciari tecnici dell'assessore”. Lo afferma Salvatore Spitaleri del Pd, commentando quanto emerso in ambito sociosanitario dal Giudizio di parificazione del rendiconto generale della Regione Friuli Venezia Giulia per l'esercizio 2021 presentata oggi dalla Sezione regionale di controllo della Corte Conti per il Fvg. “Sotto il diluvio delle risorse dell'assestamento di bilancio – auspica Spitaleri - sarà possibile un'operazione verità sullo stato della nostra sanità e magari cominciare a costruire percorsi prima che sia troppo tardi. Vorremmo non sentire ancora che è tutta colpa del Covid e di Roma oppure, nel nuovo formato del centrodestra da campagna elettorale, di Draghi e del Pd”.