Trieste: nuova nota stampa di Wärtsilä che annuncia “lietamente” convocazione al ministero per mercoledì

In una nota giunta in redazione oggi alle 18,52 il gruppo industriale finlandese Wärtsilä ci racconta che  "Dopo aver annunciato i piani relativi alle attività manufatturiere di Trieste, Wärtsilä ha contattato immediatamente il MISE. Siamo quindi lieti di ricevere ora questo invito per mercoledì prossimo. Confermiamo che Wärtsilä è impegnata a collaborare con i sindacati e le Istituzioni per individuare soluzioni a sostegno dei nostri lavoratori, in linea con la legislazione italiana. Siamo consapevoli dell'impatto sui lavoratori, sulle loro famiglie e sulla comunità intera e confermiamo anche la volontà a rispettare la nuova procedura legale (prevista per progetti come questo) e a confrontarci sui possibili effetti mitigatori all’interno della procedura stessa. Wärtsilä sottolinea che l'Italia e Trieste rimarranno importanti per l'azienda con le attività di ricerca e sviluppo, vendita, project management, sourcing, assistenza e formazione anche negli anni a venire". Insomma l'unica novità non è tanto nella convocazione al Mise, ma in quella sottolineatura sibillina "lieta di ricevere ora" che ad essere maliziosi sembra un modo per irridere e dimostrare sicurezza dinnanzi alle prese di posizioni che in questi giorni vedono non solo il mondo sindacale e quello della politica uniti nel sottolineare il comportamento della azienda finlandese, ma anche alcuni committenti di Wärtsilä dirsi sconcertati. Con queste premesse c'è da pensare che l'incontro al Mise rischia di essere una perdita di tempo.