Covid: Shaurli (Pd), Riccardi preferisce polemiche a unità intenti

“E’ un vero peccato che Riccardi preferisca polemizzare col Pd e scaricare le responsabilità del suo assessorato: i cittadini hanno bisogno di una sanità che funzioni non di un 'comandante supremo'. In modo trasversale le forze di maggioranza chiedono al Governo di controllare il green pass ai confini e Riccardi si insinua in questa unità d’intenti rivendicando che già a gennaio del 2020 lui chiedeva la chiusura dei confini. A gennaio del '20 lui sosteneva che non c’era allarme per il Fvg, e forse trascura il dettaglio che le nostre richieste oggi sono fondate sul green pass, che allora nemmeno era in ipotesi". Lo dichiara il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, in merito alle affermazioni dell'assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi sui controlli ai confini in funzione antipandemia.
"Troppo spesso in ritardo anche dopo esser stato flagellato in questi venti mesi - aggiunge il segretario dem - il Fvg avrebbe potuto già attivare le prenotazioni per le terze dosi come hanno fatto altre Regioni e dovrebbe unirsi all'Emilia Romagna nella richiesta di allargarla subito ai caregiver e al personale scolastico".