Covid: Spitaleri, in Fvg è conta drammatica: “Riccardi a Governo chieda aiuto, non cambio criteri”

 

"Non è una gara e il tema non è se siamo primi secondi o terzi in classifica, ma la drammatica conta dei contagi, dei ricoverati e dei morti. Questo dovrebbe preoccupare l'assessore, che dovrebbe chiedersi se la Giunta regionale ha fatto e sta facendo tutto quanto il dovuto. Al Governo e alla ministra Gelmini Riccardi deve chiedere, con onestà intellettuale, non la modifica dei criteri di computo, ma un aiuto delle strutture centrali dello Stato, perché è evidente la crisi dell'attuale gestione. I numeri in sé non sono malvagi, male è volerli confondere". Lo afferma il membro della commissione Paritetica Stato-Fvg Salvatore Spitaleri, a proposito di quanto evidenziato alla ministra per le Autonomie Mariastella Gelmini dall'assessore alla Salute Riccardo Riccardi, secondo il quale in Fvg vi sarebbero tanti contagi "a causa dell'alta sorveglianza" e in quanto "altrove fanno meno tamponi".
"L'errore più grave in questa fase - rileva Spitaleri - è assumere la posizione dello struzzo: la comunità regionale ha diritto di avere reale e compiuta informazione sia della situazione della pandemia, sia delle azioni di prevenzione e cura. Da chi governa - aggiunge l'esponente dem - ci aspettiamo che non si alimentino false aspettative per mere ragioni di consenso, ma si invitino tutti i cittadini a mantenere ogni cautela. Proteggendoci e proteggendo le persone care saremo veramente solidali con i medici e il personale sanitario che - conclude - è letteralmente in trincea".