Covid: Spitaleri (Pd), poche vaccinazioni prova fallimento Giunta Fvg

“Il divario col resto d’Italia delle vaccinazioni in Friuli Venezia Giulia e a Trieste in particolare non è colpa del destino né può attribuirsi a una ‘specialità antropologica’ dei nostri concittadini, ma è la prova ulteriore del fallimento della Giunta regionale nella lotta al Covid, specificamente di chi guida la Sanità. Per questo, dopo ondeggiamenti sulla linea di Salvini, dopo imbarazzati silenzi, dopo l’ormai famosa conferenza stampa di Fedriga e Riccardi, sono tornati i tempi delle dichiarazioni a raffica, utilissime per coprire ritardi gravissimi e la nuova paralisi dei servizi sanitari, inutili a combattere il Covid”. Lo dichiara il membro della commissione Paritetica Stato-Fvg Salvatore Spitaleri (Pd), alla luce dei nuovi dati dei contagi e delle analisi del Cnr in base alle quali Trieste ha il valore più alto dell'incidenza dei casi di Covid-19, con 474 casi a settimana per 100.000 abitanti, e anche le altre province Fvg sono tra le dieci con i valori maggiori.

“Si fa la voce grossa quando i buoi sono scappati dalla stalla mentre – aggiunge Spitaleri - ci sono sindaci di centrodestra muti per mesi che ora chiedono provvedimenti estremi e probabilmente inapplicabili, solo per poter scaricare la responsabilità di ciò che non hanno fatto prima. Il trucco di alzare la posta servirà forse a fare fumo ma se avremo di nuovo chiusure – conclude - stavolta sarà difficile prendersela col Governo”.