Cultura e creatività EIT (Istituto europeo di innovazione e tecnologia): un’organizzazione innovativa per un’Europa prospera

Il partenariato ICE-Innovation by Creative Economy, coordinato dal Fraunhofer e presieduto dal CEO ad interim Bernd Fesel, è stato selezionato tra cinque consorzi in un processo conclusosi il 22 giugno a Budapest, in Ungheria. La proposta vincente mira a sbloccare il valore latente dei settori e delle attività culturali e creative e diventare un fattore di cambiamento per la trasformazione verde, digitale e sociale dell'Europa. Cultura e creatività EIT riceverà dall'EIT un sostegno pari a oltre 150 milioni di euro in due periodi di sette anni prima di diventare autosufficiente. All'insegna del motto "Creato in Europa", il partenariato ICE riunisce un consorzio paneuropeo accuratamente istituito e costituito da 50 università, istituti di ricerca, aziende, investitori e associazioni di eccellenza rilevanti per tutte le CCSI in 20 nazioni. "La diversità è la porta d'ingresso dell'innovazione. Siamo orgogliosi di aver dato vita a un consorzio eterogeneo sotto molti punti di vista, ma soprattutto che onora la natura delle CCSI europee: il nostro è un settore fatto da una moltitudine di PMI e di piccolissimi operatori", afferma Bernd Fesel, CEO ad interim e portavoce del team vincitore. Le CCSI sono motori fondamentali per la crescita economica e la creazione di posti di lavoro in tutta Europa. Rappresentano il 5,5% del PIL totale dell'UE e il 6,2% della forza lavoro europea; l'80% di tutte le 2,9 milioni di aziende CCSI è costituito da piccole e micro imprese. Allo stesso tempo, non si tratta solo di affari, ma anche di rappresentare la diversità e l'unità dell'Europa. Cultura e creatività EIT sarà fondamentale per sostenere la ripresa e la coesione europee. "Si tratterà di una Comunità dell'innovazione aperta: aperta a imprenditori, artisti, freelance, innovatori sociali, agenti culturali. L'innovazione e il cambiamento sono possibili quando tutti gli attori - grandi e piccoli, profit e no-profit - si incontrano di persona in spazi di collaborazione per affrontare le sfide sociali più urgenti" , conclude Fesel. Con sede centrale nella Renania Settentrionale-Vestfalia, in Germania, Cultura e creatività EIT avrà sei sedi decentrate, chiamate Co-Location Centre, ad Amsterdam, Barcellona, Bologna, Helsinki, Kosice e Vienna. Gli hub regionali realizzeranno questa visione coinvolgendo e incanalando le esigenze e le aspettative degli ecosistemi locali e regionali e forniranno servizi CCI pertinenti adatti a ciascun ecosistema e ai gruppi di stakeholder, tra cui studenti, startup, investitori VC e responsabili politici.

Informazioni sulle Comunità della conoscenza e dell'innovazione

L'Istituto europeo di innovazione e tecnologia (IET) rafforza la capacità dell'Europa di innovare, fornendo soluzioni alle sfide globali più pressanti e coltivando i talenti imprenditoriali per creare una crescita sostenibile e posti di lavoro qualificati in Europa. L'EIT è un organismo dell'UE e parte integrante di Horizon Europe, il programma quadro dell'UE per la ricerca e l'innovazione. L'Istituto sostiene partenariati paneuropei dinamici, le Comunità della conoscenza e dell'innovazione dell'EIT composte da aziende, laboratori di ricerca e università di primo piano, ognuno dei quali si dedica alla risoluzione di una sfida globale urgente, dai cambiamenti climatici alla salute, alle energie rinnovabili. Insieme ai suoi principali partner, la Comunità dell'EIT offre:

corsi di laurea e corsi di formazione imprenditoriale in tutta Europa, che trasformano gli studenti in imprenditori, come Dora Palfi di imagiLabs, che sta contribuendo a far conoscere la programmazione a giovani donne e ragazze, con il sostegno di EIT Digital
servizi di creazione e accelerazione d'impresa che fanno crescere le idee e le giovani imprese, come Northvolt che produce le batterie agli ioni di litio più ecologiche al mondo, con il sostegno di EIT InnoEnergy
progetti di ricerca orientati all'innovazione che trasformano le idee in prodotti mettendo in rete partner, investitori e competenze, come Diabeloop - D4Kids, un sistema di intelligenza artificiale per migliorare la gestione del diabete di tipo 1 nei bambini, sostenuto da EIT Health.


L'EIT è il più grande ecosistema europeo dell'innovazione che riunisce quasi 3.000 partner provenienti dalle migliori organizzazioni imprenditoriali, di ricerca e di istruzione di tutta Europa con oltre 60 poli di innovazione in tutta Europa. L'EIT ha aiutato più di 3.800 start-up e scale-up, creando più di 1.400 nuovi prodotti e servizi che hanno raccolto oltre 3,9 miliardi di euro in capitale esterno. Più di 3.800 studenti si sono laureati con i programmi di laurea magistrale e dottorato dell'EIT e oltre 100.000 hanno partecipato ai corsi di formazione imprenditoriale della Comunità EIT.

 

Per saperne di più: https://eit.europa.eu/