Domani a Cordenons lo spettacolo teatrale “Il poema dei monti naviganti” di e con Roberta Biagiarelli

Ancora un appuntamento con Anteprima Dedica, venerdì 1.ottobre, alle 21, nell’auditorium Aldo Moro di Cordenons, dove va in scena lo spettacolo teatrale “Il poema dei monti naviganti”, dal libro di Rumiz “La leggenda dei monti naviganti”. Autrice e protagonista è Roberta Biagiarelli, che lo porterà sul palco con Sandro Fabiani, per la regia di Alessandro Marinuzzi, musiche di Mario Mariani. E, curiosità, nell’ingresso dell’auditorium sarà esposta la mitica “Nerina”: la Topolino del 1953 con cui Paolo Rumiz 15 anni fa fece il viaggio appenninico di cui parla appunto nel suo libro
“Con Paolo Rumiz ci siamo incontrati su strade balcaniche, e il mio Appennino assomiglia molto ai Balcani – racconta - Sono una donna dell'Appennino d'Oriente, una montanara di mare per dirla con Rumiz. Il libro”La leggenda dei monti naviganti” e i mondi esplorati da Rumiz mi sono subito piaciuti, mi sono sentita appartenere a quel popolo di giardinieri rimasti a bordo dell'arca. La sua scrittura è stata l'apertura di uno scrigno, lo svelarsi di una materia di lavoro che risuona, l'occasione di approfondire uno sguardo. Ci sono mestieri che si somigliano – così ancora Biagiarelli - vivono ed echeggiano per affinità, si alimentano a distanza arricchendosi reciprocamente. Mi piace pensare che un giornalista scrittore quale è Paolo Rumiz fatica, suda, mangia polvere, macina chilometri, osserva, annota per poi depositare la scrittura nelle pagine di un libro: la vita, le persone incontrate, le storie raccolte.CA noi attori spetta il compito e il piacere di staccare le parole dalle pagine di carta per restituire loro gambe, corpi, voci, fisionomie specifiche”. L’ingresso è libero, con prenotazione al Centro culturale Aldo Moro, centroaldomoro@gmail.com tel. 0434 932725