Dura nota della Dirigenza medica e sanitaria. Sonora bocciatura per la Regione. Simona Liguori (Cittadini) «Riflessioni condivisibili»

Le Associazioni sindacali della dirigenza medica e sanitaria del FVG intervengono nel dibattito della sanità regionale e lo fanno con una dura nota di denuncia rispetto alla situazione attuale, frutto di errori evidenti (commessi anche nel passato) e di una sostanziale incapacità della politica di ascoltare e confrontarsi con i professionisti della sanità. Le stesse Associazioni hanno annunciato una conferenza stampa per il prossimo 17 maggio, quando denunceranno pubblicamente tutti i problemi a cominciare da quelli sul territorio finendo alle tante questioni aperte sul personale in servizio. «Si tratta - ha spiegato Simona Liguori dei Cittadini riferendosi alla nota - di un’analisi molto articolata e interessante. Le Associazioni sindacali hanno fotografato nel dettaglio la situazione attuale e possiamo dire che mai come questa volta la politica sanitaria della Regione è lontana dai professionisti e dai cittadini. Per quanto ci riguarda sosteniamo la stessa cosa da anni in ogni incontro d’Aula e continueremo a farlo con ogni mezzo a nostra disposizione perché la sanità regionale merita molto di più di quello che oggi le viene riservato da chi governa il Friuli Venezia Giulia».