Economia: Pd Fvg, Lega alleata di nemici del Friuli Venezia Giulia

“Insomma, se per l’economia del Fvg le cose van bene è merito di Fedriga e Bini e se van male è colpa del mondo e del destino cinico e baro”. Lo afferma il responsabile Economia del Pd Fvg Renzo Liva, replicando all’assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, il quale ha attribuito il calo dell’export a “fattori esterni che la nostra regione paga piu’ di tanti altri” tra cui la “guerra dei dazi tra superpotenze a livello internazionale”.
“Bini si dimentica apposta un aspetto fondamentale della crisi e cioè – spiega Liva – che il mondo dei fautori dei dazi, dei sovranismi, dell’indebolimento dell’Europa e della Germania, è proprio il mondo che lui sostiene politicamente, con cui si è alleato anche in questa Regione: quelli che ci danneggiano”.
“Quello – aggiunge – è un mondo politico mediocre, che vuole il ritorno della lira e la svalutazione, gente capace di provocare crisi diplomatiche rivendicando le ‘terre irredente’ o con dichiarazioni imbarazzanti all’inaugurazione di una statua”.
Per Liva “l’economia del Fvg è ancora viva, sana e competitiva e non un devastato campo di battaglia, e dunque il compito primario della politica è conservare un contesto favorevole per l’impresa e il lavoro. Ma in questa parte di legislatura leghista le nostre strutture produttive non hanno avuto la necessaria attenzione”.

 

Export: Bini, Fvg paga più di tutti situazione internazionale

Potrebbero interessarti anche...