Fake di giornata: Zelensky avrebbe chiuso tutti gli organi di stampa ucraini. In realtà con enormi difficolta ma la stampa e le tv sono attive

I soliti ben informati, ovviamente frequentatori di Facebook come fonte di verità, stanno condividendo dei post  dai quali si evincerebbe che il governo ucraino, anzi direttamente Zelensky, avrebbe chiuso tutti gli organi di stampa ucraini. Come fonte si cita " l'ho sentito in TV" aggiungendo che sarebbe in attività la sola televisione di stato.  Ovviamente i commenti "equilibrati" dei filo putiniani "de noialtri"  si sprecano. Nessuno di questi ineffabili commentatori, fra i quali c'è perfino qualche ex giornalista,  si è posto il problema di verificare. Lo abbiamo fatto noi per loro. Diciamo innanzitutto  che solo una testata anche nella sua versione online risulta irraggiungibile , mentre tutti i maggiori giornali sono almeno online. Ovviamente non possiamo escludere che qualche realtà editoriale sia ferma, ma crediamo che la dirigenza ucraina abbia cose decisamente più ugenti e importanti da fare che bloccare qualche pubblicazione d'opposizione.   Forse sfugge che sotto i bombardamenti, con le persone impegnate a salvarsi la pelle e a farla ai russi, probabilmente le tipografie, così come i ripetitori non sono attivi, banalmente perchè in molte zone del paese manca perfino la corrente elettrica. In realtà però  le emittenti sono attive anche se solo in streaming. Così come escono i giornali in versione online.

 

 

Pubblichiamo quindi elenco delle tv e la gallery fotografica delle home dei media Ucraini di oggi, alcuni sono in russo e un paio anche in inglese. Nessuno dei giornali è filo russo e sarebbe difficile quando ti sparano addosso.