Fiamme sul carso: Si deve fare di più e meglio, nota di Europa Verde Fvg e di Sinistra Italiana

Il Carso brucia da più di una settimana. Prima a Bagnoli poi a Prosecco e ora nel monfalconese e goriziano. Un fronte imponente di fiamme e di fumo uniti alle esplosioni di ordigni bellici dimenticati dal tempo delle guerre.
Un sincero ringraziamento ai Vigili del Fuoco arrivati tempestivamente sul posto iniziando da subito le opere di spegnimento dei roghi. Un grazie anche al Corpo forestale e alla protezione civile. Siamo vicini alle famiglie evacuate e alle comunità che stanno subendo i danni di questa emergenza. Ma dobbiamo dirlo forte e chiaro: non si tratta più di emergenza. Perché troppo pochi ancora sono i mezzi e altrettanto poco il personale
La Regione fvg ha certo investito negli ultimi anni molte risorse in dotazioni, mezzi e volontari ma abbiamo sempre più bisogno di personale qualificato, esperto e pronto ad intervenire su questi disastri che, anche grazie all'azione diretta o indiretta della crisi climatica, saranno sempre più frequenti, imponenti e devastanti. È poi importante sensibilizzare e preparare la popolazione nella prevenzione e attività di supporto ai Vigili del fuoco.
Non è tempo di cercare colpevoli ma di cercare soluzioni di adattamento ai cambiamenti climatici. Non c'è più tempo. Così in una nota i due Co portavoce di Europa Verde Fvg e il segretario regionale di Sinistra Italiana
Tiziana Cimolino, Daniele Andrian, Sebastiano Badin