Furio Honsell su ultime dichiarazioni “aziendaliste” dell’Assessore Riccardi

"L'Assessore Riccardi, nelle dichiarazioni di oggi, dichiara di avere una concezione dei politici come "azionisti" delle aziende sanitarie, e dei dirigenti sanitari come Consiglio di Amministrazione. Ci tengo a chiarire che non ho mai pensato alla politica né alla sanità pubblica in questi termini. Anzi ritengo il paragone inaccettabile e
imbarazzante. Ricordo a Riccardi che la politica in primo luogo è servizio e rappresentanza di esigenze collettive. La sanità poi non può avere come scopo i ricavi o gli utili da spartire tra azionisti. La sanità deve soddisfare bisogni, perché la salute è di tutti oppure non è. La sua interpretazione della politica come "azionisti" di un'azienda spiega molte delle decisioni che stanno lasciando i cittadini in gravi difficoltà. Infine stupisce che gli Atti Aziendali non ci siano ancora e che le bozze siano secretate. Le aziende sanitarie devono rispettare il principio della trasparenza non solo finanziaria ma anche organizzativa. Ci auguriamo per il bene della nostra regione e per la salute dei cittadini che Riccardi non operi secondo il modello utilitaristico che ha illustrato con le dichiarazioni di oggi.” Così si è espresso Furio Honsell di Open Sinistra FVG.