Giornali USA: finita la “breve stagione dorata” dell’Italia

New York Times

Non l'hanno presa bene i giornali Usa lasituazione surreakle determinata in Italia con la fine del governo Draghi, dal Wall Street Journal al New York Times  i titoli sono inequivocabili: "Sconvolgimento", "ritorno turbolento", "rancore". Questi i titoli dei siti web dei maggiori quotidiani americani commentano la crisi del governo guidato da Mario Draghi, di cui riconoscono i successi politici nella "breve stagione dorata", così viene definita,  dell'Italia, e il ruolo guida nel tenere unita l'Europa contro la Russia di Vladimir Putin. Il Wall Street Journal parla di "sconvolgimento in un momento cruciale per l'Italia". "La crisi è partita - spiega il quotidiano finanziario newyorkese - quando il governo era avviato all'approvazione e all'implementazione di misure per aiutare le aziende e le famiglie ad affrontare l'aumento dei costi energetici". "L'Italia - aggiunge il Wsj - probabilmente si troverà presto ad affrontare una nuova sfida, quella legata a costi più alti per rifinanziare il debito. Il successore di Draghi alla Banca centrale europea, Christine Lagarde, questa settimana annuncerà l'aumento dei tassi di interesse, il primo in più di un decennio". Il lungo periodo di interessi bassi, continua il quotidiano, aveva "permesso all'Italia di rifinanziare il debito a buon mercato". Secondo il Wsj l'ipotesi di una nuova maggioranza parlamentare appare improbabile, mentre le elezioni sono sempre più certe. "Sarebbe la prima volta - aggiunge - dalla fine della Seconda guerra mondiale che l'Italia tiene elezioni in autunno, un periodo nel quale il Parlamento è chiamato ad approvare il bilancio preventivo  per l'anno seguente".