Grandi elettori Fvg: scelti Zanin, Fedriga e Bolzonello

Il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia ha scelto non senza fibrillazioni i tre delegati che parteciperanno all'elezione del presidente della Repubblica. ​La prima seduta del Parlamento allargato è stata già fissata per lunedì 24 gennaio a Roma. È stata rispettata la prassi istituzionale che normalmente assegna la delega al presidente della giunta  in carica, al presidente dell'Aula e a un esponente dell'opposizione. Così sono stati nominati il presidente dell'Assemblea Piero Mauro Zanin, il presidente della giunta  Massimiliano Fedriga e il consigliere regionale del Pd Sergio Bolzonello, in rappresentanza delle forze di opposizione. Faranno parte del pattuglione dei 58 delegati (3 per ciascun territorio, 1 solo per la Valle d'Aosta) che si affiancheranno ai 630 deputati e 321 senatori nella scelta del successore di Sergio Mattarella.
Tutti i 49 consiglieri eletti hanno partecipato al voto a scrutinio segreto, che consentiva di esprimere un massimo di due preferenze. Zanin ha ottenuto il maggior numero di consensi (31), seguito dal governatore Fedriga (27) e da Bolzonello (16). Tra i consiglieri dei gruppi di opposizione, hanno ottenuto voti anche Ilaria Dal Zovo dei Cinque Stelle (6 preferenze) e Giampaolo Bidoli del Patto per l'Autonomia (4).  I 49 partecipanti al voto hanno espresso in totale 85 preferenze, il che significa che non tutti i consiglieri hanno voluto indicare due nomi sulla scheda. Non ci sono però state astensioni né schede bianche.