I Radio Zastava a Caneva (Pn) con il Polinote Music festival

Aspettando Gorizia-Nova Gorica 2025 e il suo messaggio di confini che uniscono e non dividono, sono attesi a Stevenà di Caneva domenica 12 giugno alle 21 i Radio Zastava per il Polinote Music Festival, realizzato da Polinote e Alternote per la direzione artistica di Francesco Bearzatti, col sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Promoturismo Fvg, Bcc Pordenonese e Monsile, Friulovest Banca, Comune di Pordenone, Comune di Caneva, Comune di Valvasone Arzene e tantissimi partner. Un concerto ospitato a Villa Frova grazie alla collaborazione dell'Amministrazione Comunale che, come sottolinea il sindaco Dino Salatin, "vede la serata come un'occasione di crescita culturale del territorio, appuntamento tra i più attesi del Festival, che corona il lavoro di educazione musicale svolto dall'associazione Alternote durante l'anno, proprio Villa Frova, rivolto ai nostri bambini e ragazzi. Siamo pronti a farci travolgere dal coinvolgente background etno-balcanico del collettivo multietnico, che ci ricorda anche i valori del dialogo, della pace e della fratellanza tra i popoli". Onirici, lisergici, eclettici, furiosi, irriverenti, nati nella multiculturale Gorizia nel 2005, gli otto membri della band, grazie alle loro diverse origini (italiane, friulane, slovene, austriache e bosniache-serbe), rappresentano un unicum nello scenario delle band europee. Come pochi altri riescono a mettere insieme una conoscenza approfondita dei ritmi, delle armonie e delle melodie più intricate dell'Europa orientale con una varietà di generi musicali che vanno dallo swing all'improvvisazione libera, dal reggae all'elettronica più diversificata, arricchendo il tutto con una spiccata teatralità. In oltre 15 anni di intensa attività, la band ha consumato decine di migliaia di chilometri per suonare in tutta Europa (Italia, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Inghilterra, Scozia, Bosnia, Slovenia, Russia, Bulgaria, Serbia), prendendo parte a grandi festival europei tra cui Fête de la Musique (Parigi), Paradise Gardens (Londra), Sherwood Festival (Venezia), Küstendorf (Serbia), Den Radosti (San Pietroburgo), Jazz au Cellah (Marocco). Nel 2014 sono stati scelti come supporter per il Tour della reunion europea fra Emir Kusturica e Goran Bregović, suonando in alcuni dei più importanti club europei fra cui il leggendario Zenith di Parigi. Si prospetta dunque una serata piena di musica ed energia tra brani di repertorio e pezzi originali tratti dal loro ultimo lavoro discografico, Insetti. Il nuovo repertorio si colloca a metà strada fra un dj set elettronico piacevolmente low-fi, l'improvvisazione collettiva e il potente virtuosistico muro di suono di ottoni che da sempre li contraddistingue. Esso svela un gruppo maturo, capace di abbandonarsi alla sperimentazione senza mai perdere il filo del groove. Ingresso libero.