Il Balcone di Natale: concorso del Comune di Udine per rendere la città più bella durante le festività di fine anno

Siamo certi che i cittadini udinesi avranno molto più gusto di quello dimostrato dalla loro amministrazione con il ben noto pupazzo di  "babbo natale" stravaccato in P.za Libertà. Per questo sembra opportuno avere indetto il concorso "Il balcone di Babbo Natale" per "rendere la città più bella, esaltare la sua immagine di ospitalità durante le festività di fine anno" e magari, risollevare il morale al sopra citato pupazzo che probabilmente è in perenne preda ai fumi etilici che arrivano dal poco lontano palazzo D'Aronco. Comunque ben venga l'iniziativa dell’Assessorato al Turismo e Attività Produttive del Comune che premierà  gli allestimenti natalizi di balconi e finestre più riusciti ed apprezzati nella speranza che venga escluso dalla "giuria" chiunque sia stato fra gli artefici della scelta del pupazzone sbronzo.  La nuova iniziativa dei balconi prenderà il via domani. Il concorso prevede dei premi in denaro ai primi tre classificati - rispettivamente 1.000 euro al primo, 500 al secondo e 300 al terzo – scelti in base al numero di preferenze ricevute sulla pagina Facebook del Comune di Udine. Per partecipare sarà sufficiente compilare e firmare il modulo, scaricabile dal sito www.comune.udine.it, allegando una foto dell’allestimento del balcone o della finestra addobbati e illuminati con decorazioni in tema natalizio. Il tutto andrà inviato via mail all’indirizzo di posta elettronica concorsonatale@comune.udine.it entro le ore 10.00 del 27 dicembre 2021. “Il balcone di Natale è un’iniziativa che punta a rendere più che mai affascinante la nostra città durante le festività natalizie e fa parte di una strategia complessiva che intende valorizzare la bellezza di Udine offrendone, soprattutto durante il periodo dei regali e degli acquisti di fine anno, un’immagine ancora più suggestiva e magica” ha dichiarato Maurizio Franz, Assessore al Turismo e Attività Produttive del Comune di Udine. “Vogliamo innescare un circuito virtuoso che arricchisca, puntando sulle emozioni, l’attitudine della nostra città a essere un punto di riferimento commerciale e di ospitalità anche oltre i confini della regione”.