Il cordoglio di RC e di Unione Popolare alla famiglia di Giovanni Zanier, il ragazzo investito e ucciso a Porcia

Esprimiamo il cordoglio di Rifondazione Comunista e di Unione Popolare con de Magistris alla famiglia di Giovanni Zanier, il ragazzo di 15 anni investito e ucciso su una pista ciclabile da un automobilista in stato di ebbrezza secondo l'alcol test. Si tratta di una militare statunitense della base di Aviano e sarebbe molto grave se questa storia finisse come quella dei responsabili della strage del Cermis. Chiediamo che la militare statunitense venga processata in Italia dove è stato commesso il reato. Per responsabilità dei nostri governi l'Italia viene trattata e si comporta come una colonia degli USA. Torniamo a chiedere di porre fine agli accordi bilaterali e alla garanzia dell'extraterritorialità che protegge il personale statunitense così come di togliere il segreto di stato che regola la presenza delle basi statunitensi sul nostro territorio e la loro stessa esistenza. Anche i partiti come la Lega e Fratelli d'Italia, sempre pronti a campagne contro stranieri, dimenticano il loro finto sovranismo e si inchinano davanti agli USA. Come Unione Popolare con de Magistris siamo l'unica coalizione con un programma di pace e disarmo, di superamento della NATO e della sudditanza agli USA che pone il problema della presenza di basi militari con ordigni nucleari nel nostro paese. Confidiamo che anche chi non la pensa come noi convenga che sarebbe gravissimo non garantire che il processo si svolga nel nostro paese.