Il grande fotografo Franco Fontana in collegamento con il CRAF

20 minuti con il CRAF continua il suo nuovo palinsesto per il mese di febbraio e regala al pubblico l’incontro con i big della fotografia italiana. Il direttore del CRAF Alvise Rampini e Marco Rossitti, docente dell’Università degli Studi di Udine, intervisteranno lunedì 1° febbraio alle 19.00 il celebre fotografo Franco Fontana, premiato dal Centro spilimberghese nel 1995 e più volte protagonista delle attività espositive promosse in occasione della rassegna Friuli Venezia Giulia Fotografia. “Dalla nascita del CRAF Franco Fontana ha collaborato costantemente per mostre e workshop – afferma il presidente del CRAF Enrico Sarcinelli – rappresenta una pietra miliare della nostra storia e del nostro archivio”. Nato a Modena nel 1933, Fontana è celebre per le fotografie di moda sulle riviste patinate di tutto il mondo, ma le colline e i paesaggi dominati dalla geometria rappresentano il core della sua intensa produzione artistica, caratterizzata dal sapiente utilizzo del colore come mezzo espressivo: “La sua arte si colloca al confine tra rappresentazione e astrazione – spiega il direttore Alvise Rampini - attraverso una grande sensibilità cromatica e un’abilità compositiva ha realizzato immagini-icona del nostro Paese”.

Le opere dell’artista sono oggi conservate in 50 musei del mondo, tra i quali il MoMa di New York, il Metropolitan Museum di Tokyo, il “Museum of Modern Art” di San Francisco e il “Museum of Fine Arts” di Boston. Franco Fontana ha esposto 400 mostre e pubblicato 70 libri: “Tra le sedi più prestigiose che lo hanno ospitato ricordiamo il Metropolitan Museum of Photography di Tokyo nel 1993, gli Scavi Scaligeri di Verona nel 2000, GAM di Torino nel 2001 – continua Rampini - il Palazzo Reale di Milano nel 2004, la Maison Européenne de la Photographie di Parigi, il Museum de Arte di Buenos Aires nel 2006”.

Franco Fontana ha curato workshop in tutto il mondo e ha collaborato con importanti riviste e quotidiani, tra cui TimeLife, Vogue USA, Vogue France, Il Venerdì di Repubblica, Sette, Panorama, Epoca, Class, Frankfurter Allgemeine, New York Times. Ha firmato numerose campagne pubblicitarie per prestigiosi brand, in particolare Fiat, Vollswagen, Ferrovie dello Stato, Sony, Volvo, Canon, Kodak. La sua fotografia della baia delle Zagare in provincia di Foggia è stata scelta dal Ministero della Cultura francese per rappresentare “lo spirito della cultura francese” e un analogo riconoscimento gli è stato attribuito dal Ministero della Cultura del Giappone a testimonianza che le sue fotografie valicano la geografia dei luoghi e costituiscono simboli di un linguaggio universale. Franco Fontana ha ricevuto nel 1984 il XXVIII Premio per l’Arte Ragno d’Oro-Unicef , nel 2000 l’onorificenza di “Commendatore della Repubblica” per meriti artistici e nel 2006 la Laurea honoris causa in design ecocompatibile dal Politecnico di Torino. “Dialogheremo con lui a ritroso nel tempo per raccontare al pubblico gli albori della sua arte e l’incessante attività creativa che ancora oggi lo consacra Maestro della fotografia italiana – conclude Marco Rossitti –. L’appuntamento come sempre è sulla pagina facebook del CRAF”.