“Il mondo dica basta alle armi nucleari”. Incontro con Lisa Clark al Centro Balducci Zugliano

La guerra in corso in Ucraina, con le sue ripercussioni globali, sollecita una riflessione aggiornata sull'esistenza e il possibile uso delle armi nucleari, a partire da una Regione come il Friuli Venezia Giulia che ne conserva un numero rilevante nella base USAF di Aviano. se ne parlerà giovedì alle 18,30 al Centro Balducci in un incontro dal titolo "Le armi nucleari minacciano l’esistenza dell’umanità e della vita sull’intero pianeta". Sarà presente Lisa Clark attivista dei Beati Costruttori di Pace protagonista della Campagna Internazionale per l’Abolizione delle Armi Nucleari (ICAN). Nella locandina che promoziona l'incontro si legge: "L’Italia non ha aderito al Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari (TPNW), ratificato da 65 Paesi membri dell’ONU ed entrato in vigore il 22 gennaio 2021. L’Italia è stata l’unica dei quattro Paesi dell’Unione Europea che ospitano testate nucleari NATO a non partecipare come osservatore alla Prima Conferenza degli Stati Parti del Trattato svoltasi a Vienna dal 21 al 23 giugno 2022. Una grande occasione è stata persa per mancanza di volontà politica! Dal Friuli Venezia Giulia, territorio in cui sono depositati innumerevoli ordigni nucleari, diciamo con forza: Italia ripensaci!"